Colonnese fiducioso: “L’Inter deve soffrire cercando anche il gol dai calci piazzati, con determinazione e cattiveria può andare avanti”

Colonnese fiducioso: “L’Inter deve soffrire cercando anche il gol dai calci piazzati, con determinazione e cattiveria può andare avanti”

Con la maglia dell’Inter, Colonnese ha alzato al cielo la Coppa Uefa del 1998

di Paolo Messina

Lo zero a zero dell’andata non ha spezzato l’equilibrio della doppia sfida, ma un minimo di possibilità in più l’ha data all’Eintracht. Non subire gol in casa è fondamentale per permettersi una marcia in più. Certo è che la qualificazione andrà conquistata e tutto dipenderà dal match di domani sera. Potrebbe maturare ogni risultato e l’Inter è chiamata a non steccare per evitare di dire addio ad una competizione che la proietterebbe, andando a confrontare le altre rose presenti, verso alte vette.

Tra assenze di ogni genere, giocatori contanti e caso Icardi in apparente fase di stallo, la vigilia di Inter-Eintracht non è stata la più tranquilla della storia. L’analisi che spicca nell’odierno pomeriggio è da ricondurre a Ciccio Colonnese. L’ex calciatore nerazzurro è stato intervistato dai colleghi di RMC Sport per una disamina completa su ciò che potrà accadere al Meazza: “Partita complicata per l’Inter che avrà molte defezioni. L’Inter non ha l’attaccante che può decidere la squadra, deve riuscire a soffrire cercando anche il gol dai calci piazzati. Se i nerazzurri giocheranno con la cattiveria agonistica possono sicuramente qualificarsi: con tutto il rispetto per il Francoforte, ma l’Inter è una squadra più forte. Con determinazione e cattiveria può andare avanti.”

Inter-Eintracht, Skriniar: “Bisogna stare ancora più attenti e non prendere gol. Haller? Si ferma in un solo modo”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy