Con il nuovo prato, più resistente ed economico, è rinato San Siro!

Con il nuovo prato, più resistente ed economico, è rinato San Siro!

Commenta per primo!

Con il 70% di erba naturale e il 30% di erba intrecciata, il prato del Giuseppe Meazza in San Siro è tutta un’altra cosa! Dopo 20 anni di polemiche finalmente i giocatori possono godersi il loro bel manto erboso preparato dalla Desso, azienda olandese, che durante la settimana viene illuminato da lampade da 1.000W per ricreare il processo di fotosintesi che invece la copertura dello stadio impedisce. Come riferisce Rebubblica “domenica Inter-Napoli è stata disputata con temperature al di sotto dello zero, ma l’erba ha resistito alla grande. Pur essendoci state in otto giorni quattro partite (Inter-Palermo, Milan-Zenit, Inter-Neftchi e Inter-Napoli) più le rifiniture di Zenit e Neftchi, ma il campo ha reagito benissimo”.

L’aspetto importante non è solo l’ottima qualità ritrovata ma l’aspetto economico. Questo bijou, infatti, “costa pochissimo rispetto al passato: Inter e Milan si sono accordate per una cifra di 250mila euro (comprendendo anche i campi alla Pinetina e a Milanello), mentre una rizollatura ne costava 180mila e lo scorso anno, a dicembre, eravamo già alla terza. E c’è pure il guadagno: il sistema di illuminazione è autoprodotto e brevettato dai due club, che stanno rivendendo l’idea”.

Tutto è bene ciò che finisce bene, la Scala del Calcio meritava un prato all’altezza della sua storica fama.

Follow @BiancaRinaldi3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy