Condò: “Per uscire fuori dalla crisi Mourinho deve allenare invece di fare il manager”

Condò: “Per uscire fuori dalla crisi Mourinho deve allenare invece di fare il manager”

Solo tre punti e tante polemiche per il tecnico portoghese da quando è partita la nuova stagione di calcio inglese

di Paolo Messina

La prestigiosa firma del giornalismo italiano, Paolo Condò, cerca di fare il punto della situazione che sta vivendo Mourinho al Manchester United. L’ex allenatore dell’Inter affronterà la Juve in Champions e tra sconfitte e conferenze stampe fuori dal normale, non si può certo dire che il portoghese stia vivendo un momento tranquillo.

Su La Gazzetta dello Sport, Condò non parla di crisi per i Red Devils. Il buon primo tempo col Tottenham, partita poi persa 3-0, è stato incoraggiante e l’errore a porta vuota di Lukaku poteva indirizzare l’incontro su altri binari. Per il giornalista non è il Mourinho allenatore ad essere sotto tono, ma la sua controparte da manager per via dei troppi giocatori sopravvalutati inseriti in squadra.

Nello United manca un difensore centrale di spessore. Le rivali sono coperte sotto questo punto di vista, mentre Mou ha inseguito per tutto il mercato estivo un rinforzo difensivo mai acchiappato. Altri fattori che secondo Condò giocano a sfavore del portoghese sono riconducibili alla mancanza di leader e bomber implacabile davanti. La soluzione ipotizzata dal giornalista è di allenare. Mourinho dovrebbe stare più in tuta sul campo e meno in giacca e cravatta a fare il d.s. In Inghilterra l’allenatore manager non è più un dogma assoluto e potrebbe essere, invece, la causa dell’insofferenza trovata dal portoghese all’ombra di Old Trafford.

LEGGI ANCHE -> CdS – Bologna-Inter si perde nella storia: dal ’64 di Moratti all’era Saputo

 Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

 VIDEO – SORTEGGI CHAMPIONS, STOPPINI: “SKRINIAR, ECCOTI MESSI E KANE”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy