Milan-Inter, Pioli: “Questa è la chance per ripartire. Sono tutti pronti, voglio il cuore”

Milan-Inter, Pioli: “Questa è la chance per ripartire. Sono tutti pronti, voglio il cuore”

Il nuovo allenatore dell’Inter incontra la stampa a due giorni dall’esordio ufficiale sulla panchina nerazzurra nel sentitissimo derby milanese

Commenta per primo!
intervista condò

Un esordio da brividi. La prima di Stefano Pioli sulla panchina nerazzurra coincide con il derby. Domenica sera, a ‘San Siro’, la nuova Inter del tecnico parmigiano affronta il Milan di Vincenzo Montella, lanciatissimo al terzo posto, in una sfida da non fallire. A due giorni dalla stracittadina, Pioli, insieme al capitano Mauro Icardi, incontra la stampa nella consueta conferenza di presentazione dell’incontro. Passioneinter.com riporterà per voi, in diretta, la dichiarazioni del mister.

Segui qui le dichiarazioni di Mauro Icardi in conferenza

Pioli inizia da Inter Channel: “Due giorni di allenamento? Secondo me saranno sufficienti. Non avevo dubbi sui valori tecnici, ma ho trovato un gruppo disponibile e professionale, consapevole dell’importanza del momento e della partita. Come gioca l’Inter di Pioli? Credo che noi dobbiamo giocar da squadra, poi non sarà così importante la posizione iniziale in campo ma l’atteggiamento. Dobbiamo pensare che ogni pallone possa essere quello decisivo. Ripeto che ho trovato tanto impegno e disponibilità e quindi per me le scelte da fare per domenica saranno diciamo facili perché so che chi sceglierò si farà trovare pronto”.

INIZIA LA CONFERENZA

ARIA E ATMOSFERA“L’aria è quella giusta, perché sono orgoglioso di come si sono approcciati i giocatori. Le qualità tecniche lo sapevamo tutti. Proprio ieri sera mi stavo addormentando ed ero sereno. Credo che grazie al lavoro che ho fatto sono arrivato al top della mia carriera, in una società tra le top al mondo. Sono in una squadra di grande tasso tecnico e capacità professionali, supportato da tutta la società, sono stato accolto da questi tifosi che amano i colori e sono tranquillo”.

COSA HA DETTO ALLA SQUADRA? – “Dobbiamo lavorare, soprattutto domenica, interpretando la gara e mettendo in campo grande intensità. Serviranno testa fredda e cuore caldo. Sono qui da pochi giorni quindi ho cercato di trasmettere quella che è innanzitutto la mia passione e la mia fiducia nei loro confronti. Ho ricevuto risposte positive, ora dobbiamo trasferire questo sul campo”.

NAZIONALI – “Li ho trovati bene al rientro, soprattutto a livello mentale. E credo che quando la testa è a posto si possono superare anche eventuali deficit fisici. Per quello che sto vedendo oggi credo di avere tutti a disposizione e pronti. Chiunque dei miei giocatori potrà scendere in campo e sarà sicuramente pronto”.

ICARDI – “Tre o quattro occasioni da gol a partita non credo siano poche, poi che la squadra debba sostenere di più ed avere più soluzioni offensive è sicuramente un nostro obiettivo e ci stiamo lavorando. Abbiamo i giocatori con le caratteristiche per non far sentire solo Mauro davanti e per avere più armi possibili in avanti. La ricerca della profondità deve essere costante”.

MOTIVAZIONI – “Che il lavoro sia stato fatto con qualità e attenzione non ci sono dubbi. Ormai ho l’esperienza necessaria per capire quando certe situazioni si sviluppano positivamente. Chiaramente è una partita in cui il mio contributo sarà importante, ma soprattutto guardarsi negli occhi e mettere in campo tutto. Siamo l’Inter, il derby per noi è una grande occasione e faremo di tutto per sfruttarla”.

DERBY – “In questo momento noi siamo concentrati sul modo di trasferire le idee più chiare possibili ai giocatori. Una volta vissute le emozioni di questa partita potrò fare dei confronti con quello di Roma. Vero che c’è un campionato, un obiettivo da raggiungere che è in cima ai nostri pensieri, ma il derby è il derby e vogliamo vincerlo”.

LAVORO FISICO O MENTALE? – “Abbiamo cercato di lavorare su entrambe le situazioni. Il nostro lavoro è andato in profondità su entrambi, per quanto possibile in due settimane. Penso sempre che è la testa a comandare le gambe ed ora la testa dei miei giocatori è pronta. Dovremo avere la capacità di star dentro la partita, pensando che ogni pallone può essere decisivo e dare tutto, ricordando che la partita dura 95 minuti. Dobbiamo essere squadra soprattutto in questi momenti”.

BROZOVIC COME PAROLO ALLA LAZIO? – “Le caratteristiche possono essere simili, ma poi dipende molto dagli equilibri della squadra. Brozovic penso abbia le caratteristiche per essere un centrocampista completo in entrambe le fasi”.

INTER BENE CON LE GRANDI – “Sì anche per quello sono andato a dormire sereno. La squadra ha dimostrato attenzione, ha dei valori. La società non ci fa mancare niente per far andare al meglio il nostro lavoro. Abbiamo tutto per mettere in campo il nostro potenziale”.

COSA È MANCATO ALL’INTER FIN QUI? – “E’ arrivato il momento di non pensare più al passato e guardare solo cosa potremo fare da ora in poi. Credo ci siano tante tante situazioni positive, ora toccherà a noi dimostrare il nostro valore”.

JOVETIC – “Credo abbia ottime qualità come tantissimi suoi colleghi di reparto. Io ho ampie scelte che sono dettate dal lavoro quotidiano, dalla prossima partita e dalle strategie. Tutti quelli che lavoreranno in un certo modo potranno giocare e Stevan si sta allenando bene”.

MENTALITÀ – “Dobbiamo giocare con passione. L’Inter non è una squadra normale, ha una storia fatta di passione e trasporto. Nel derby devi pretendere qualcosa in più, ma sempre. Dobbiamo trasmettere i valori e buttare tutte le energie sul campo. Dobbiamo uscire dal campo avendo dato tutto e di più e dobbiamo assolutamente iniziare a fare così da domenica. Non voglio che la mia squadra sia perfetta, ma che metta il cuore e l’anima. Non credo sia il numero di attaccanti a fare una squadra più o meno offensiva. Voglio una squadra pronta a far male all’avversario quando ha la palla, di giocatori davanti ne ho tanti e ottimi”.

MILAN – “Credo che sia una squadra che ha trovato la propria compattezza. Credo sia stato bravo a dare una mentalità ed una filosofia alla squadra, ma credo anche che noi abbiamo le qualità per metterli in difficoltà”.

TERMINATA LA CONFERENZA

PERISIC È CARICO PER IL DERBY: SUPER GOL IN ALLENAMENTO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy