De Vrij: “Convinto di aver fatto la scelta giusta: credo nel progetto del club. Lazio-Inter? Se mi guardo allo specchio…”

De Vrij: “Convinto di aver fatto la scelta giusta: credo nel progetto del club. Lazio-Inter? Se mi guardo allo specchio…”

Il difensore centrale olandese è arrivato dalla Lazio a parametro zero

di RaffaeleCaruso

Dopo Radja Nainggolan, Matteo Politano e Asamoah arriva anche il turno di Stefan de Vrij: il difensore olandese quest’oggi ha tenuto la consueta conferenza stampa di presentazione al pubblico interista. Ecco le sue dichiarazioni raccolte dagli inviati di Passioneinter.com.

Il nuovo centrale nerazzurro ha rilasciato prima alcune dichiarazioni ai microfoni di Inter Tv: “Grazie per il benvenuto. Chi era il mio idolo? Non ho mai avuto un idolo, seguivo il calcio, ma non c’è mai stato un idolo. Difesa a 3 o a 4? E’ uguale, dipende sempre dai concetti, so farle entrambe. Mi hanno accolto molto bene i compagni, sono molto simpatici, mi sono trovato subito bene. Ho scelto l’Inter per la fiducia che la società ha avuto in me, mi hanno voluto fortemente e mi ha datò tanta soddisfazione. I colori mi piacciono tanto, tutti mi dicono che il nerazzurro mi sta molto bene. Fisicamente sto bene, è normale che all’inizio del ritiro si lavora duro per prendere il ritmo. Mi sento bene. Obiettivi? L’obiettivo mio è giocare tantissime partite con questa maglia, fare bene e vincere tante partite. Il video di presentazione? E’ andata bene, non sono un muratore, ma alla fine l’ho fatto”.

CR7 – “Per il calcio italiano è  una bellissima notizia che viene a giocare da noi un giocatore come Cristiano Ronaldo. Sono contento ma sono concentrato sull’Inter. Abbiamo appena iniziato. Siamo carichi, vogliamo confermarci. Ci sono tante ambizioni e vogliamo continuare a crescere”.

LA SCELTA – “Ho scelto l’Inter per la fiducia che mi ha riposto la società. Nessuna squadra mi ha voluto fortemente così. Credo nel progetto, nelle ambizioni mie e del club. Sono felicissimo e convinto di aver fatto la scelta giusta. Numero 6? E’ un numero che mi è sempre piaciuto”.

DIFESA A 3 O A 4  “Non ho preferenze per il modulo. Difesa a 3 o 4, dipende dal mister e dalle sue scelte”.

LAZIO-INTER  “Mi è dispiaciuto tanto per l’ultima partita ma le persone che hanno lavorato con me non hanno mai avuto dubbi sulla mia professionalità. Mi hanno augurato il meglio per questa nuova avventura. Se la rigiocherei? Il passato è passato. Ma se mi guardo allo specchio, penso che ho sempre fatto tutto quello che ho potuto in questi anni, fino all’ultimo minuto”.

ESEMPIO  “Provo ad essere un esempio in quello che faccio e nel lavoro. Sono sempre positivo e sorridente, cerco sempre di aiutare i miei compagni”.

IMPRESSIONI  “Chi mi ha impressionato? Mi piace stare qua in ritiro e conoscere tutti quanti i miei compagni. E’ importante per fare bene come squadra”.

LEGGI ANCHE – DA BOCCIATO A INCEDIBILE: IL CURIOSO CASO DI ANDREA RANOCCHIA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

SPALLETTI SUONA LA CARICA IN VISTA DEL RITIRO: “SI RIPARTE, CERTI DEL VOSTRO AFFETTO”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy