Costacurta: “Ecco perché Eder e Gagliardini possono essere decisivi per la nazionale”

Costacurta: “Ecco perché Eder e Gagliardini possono essere decisivi per la nazionale”

Per l’ex centrale difensivo la nazionale dovrebbe schierarsi con una sola punta

L’ex difensore azzurro e rossonero Alessandro Costacurta ha provato ad analizzare la delicata sfida di questa sera tra Italia e Svezia, decisiva per la qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia 2018: “Eder può essere una carta decisiva perché può dare impredivibilità all’attacco. All’andata i difensori avversari sono stati avvantaggiati dala staticità degli attaccanti azzurri, mentre l’interista partendo da dietro potrebbe riuscire a creare scompiglio e a far muovere i difensori centrali. Insieme a Eder penso che dovrebbe giocare Immobile; adesso sarebbe conveniente, infatti, giocare con una sola punta e, in questo momento, il centravanti della Lazio è avanti a Belotti. Gagliardini può diventare un’arma favolosa per Ventura, soprattutto per la sua capacità di inserirsi da dietro. Servirebbe però il Gagliardini dell’Atalanta, non quello visto quest’anno”.

LEGGI ANCHE: MATERAZZI CARICA IN VISTA DI ITALIA SVEZIA

LEGGI ANCHE: IL CHELSEA E’ PAZZO DI ICARDI: I BLUES PARTONO ALL’ASSALTO?

SHOW DI ADRIANO: DA CALCIATORE A BALLERINO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy