Spalletti (PS): “La linguaccia non era rivolta a nessuno. Abbiamo vinto con personalità”

Spalletti (PS): “La linguaccia non era rivolta a nessuno. Abbiamo vinto con personalità”

Il tecnico nerazzurro si è fermato ai microfoni di Premium Sport per commentare il match dello Scida

0-2 per i nerazzurri allo Scida. Una gara difficilissima dal punto di vista fisico, risolta sul finale da Skriniar e Perisic. Luciano Spalletti commenta così la gara dei suoi ragazzi: “Vittoria sporca? Oggi non era facile e i nostri giocatori hanno fatto i professionisti, riuscendo ad adattarsi a qualcosa di differente. C’erano 30 gradi all’inizio della partita e un campo secchissimo che rallentava spesso l’azione. Poi ovviamente anche i giocatori dei Crotone cercavano di “sporcare” la partita per complicare il nostro gioco”.

ESULTANZA – “Il secondo goal di oggi è stata la prima volta in cui ho gioito quest’anno. Le polemiche? Non ho fatto brutti gesti verso nessuna, soltanto una linguaccia coi miei collaboratori”.

PERSONALITÀ –“Vincere anche se in maniera sporca è sintomi di adattamento, di testa solida e di grande personalità della squadra. Che effetto mi fa vedere l’Inter lì sopra? Non mi lascio impressionare, la nostra strada è lunga e non ci lasceremo turbare da quella che può essere una partita o un momento. Mancano 34 partite. Non ci impressioniamo né in negativo, né in positivo”.

SKRINIAR – “Un calciatore eccezionale, perfetto. Sempre attento e bravissimo a far girare la palla. Un elemento tosto. Dopo averlo conosciuto per due settimane, mi sono subito fidato di lui. Meglio di Rudiger? Lui è un po’ diverso, comunque è meglio non averli entrambi come avversari”.

 

ROMA-INTER, 18 SECONDI DA HANDANOVIC AL GOL DI ICARDI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy