Dal Germinal-Beerschot alla Nazionale: la storia dell’amicizia tra Nainggolan e Dembelé, ora pronti a ritrovarsi all’Inter

Dal Germinal-Beerschot alla Nazionale: la storia dell’amicizia tra Nainggolan e Dembelé, ora pronti a ritrovarsi all’Inter

I due centrocampisti begli potrebbero riunirsi in una nuova esperienza calcistica

di Raffaele Caruso

Radja Nainggolan come sponsor di Dembelé, centrocampista belga del Tottenham a lungo inseguito dalla dirigenza nerazzurra. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, i due centrocampisti belgi sono molto amici e potrebbero ritrovarsi uno vicino all’altro nel nuovo centrocampo dell’Inter costruito da Luciano Spalletti.

Un amicizia che muove i suoi primi passi quando i due centrocampisti si sono incrociati nel Germinal-Beerschot, club ora fallito che ha battezzato anche le altre star del multietnico Belgio come Vermaelen, Vertonghen, Alderweireld. Le strade poi si sono separate ma i due si sono ritrovati in Nazionale. Quando c’è stato un piccolo ritorno di fiamma tra il Ninja e i Diavoli Rossi, nel novembre 2017, Dembélé fu uno dei primi a festeggiare l’amico. A Sochi, contro la Russia, i due ex ragazzini di Anversa hanno giocato insieme l’ultima volta.

Qualche anno fa Radja parlava così del suo connazionale: “Per me Mousa è stato sempre una fonte di ispirazione, ho imparato tanto da lui. E’ uno dei giocatori più forti con cui ho giocato, insieme a Totti, Pjanic e Hazard. Difficilmente ho visto un calciatore con il suo talento. Quando giocavamo insieme ha fatto il salto prima di tutti in prima squadra, lui era davvero il migliore di tutti. Spero, un giorno, di riaverlo come compagno”. E magari questo sarà l’anno giusto.

 

SEGUI CON NOI IL CALCIOMERCATO MINUTO PER MINUTO 

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

HANDANOVIC DA TRASFERTA: LE SUPER PARATE DELLO SLOVENO LONTANO DA SAN SIRO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy