Ag. de Boer: “Nessun esonero in caso di sconfitta con il Torino”

Ag. de Boer: “Nessun esonero in caso di sconfitta con il Torino”

Una fonte interna ai vertici societari interisti avrebbe rivelato all’olandese Voetbal International che l’Inter sarebbe intenzionata a continuare con l’attuale allenatore

1 Commento
fedelissimi de boer

Situazione molto delicata, sicuramente difficile. Ma Frank de Boer non rischia la panchina, almeno per ora. Lo assicura l’olandese Voetbal International, portale che in estate fu il primo ad annunciare l’arrivo all’Inter del tecnico ex Ajax, che rivela di aver ricevuto indiscrezioni da una fonte interna alla società nerazzurra secondo cui la dirigenza interista avrebbe rinnovato la fiducia al tecnico olandese. L’Inter, si legge, sa di aver affidato a de Boer un progetto importante in un momento delicato, lanciandolo in panchina a pochi giorni dall’inizio del campionato e con una rosa praticamente costruita per l’allenatore precedente, Roberto Mancini. Nonostante gli scarsi risultati ottenuti finora, dunque, i vertici nerazzurri avrebbero deciso di dare ancora tempo all’olandese e anche in caso di sconfitta questa sera col Torino dovrebbe saldamente restare al suo posto, contrariamente a quanto riportato in queste ore dalla stampa, secondo cui senza una vittoria convincente a ‘San Siro’ de Boer sarebbe stato immediatamente cacciato. “Perlomeno, ad ora, non gli è stato detto nulla in questi termini” ha aggiunto inoltre Guido Albers, agente del tecnico.

Sempre Voetbal International va ancora più in profondità e racconta alcuni retroscena interni allo spogliatoio. Diversi giocatori, infatti, avrebbero creato problemi già in estate impedendo a de Boer di inserirsi ed iniziare al meglio il suo lavoro con la squadra. Tra questi ci sarebbe Felipe Melo, che l’allenatore avrebbe chiesto di vendere durante la scorsa sessione di mercato insieme ad altri quattro o cinque elementi per poter arrivare ad avere a disposizione una rosa ideale composta da circa 24-25 giocatori, come più volte ribadito dallo stesso tecnico in queste settimane. La società, purtroppo, non è riuscita ad accontentarlo, costringendo dunque a mantenere in squadra ben 29 calciatori, con alcuni che, ovviamente, ora non trovato spazio e non sono contenti.

Mourinho: “A Manchester è un disastro. E Pogba…”

L’intenzione dei dirigenti nerazzurri, comunque, è quella di trovare a gennaio nuove sistemazioni per gli scontenti, in quanto de Boer avrebbe apertamente fatto presente alla società che gli esuberi gli creano non pochi problemi, rovinando l’atmosfera che si respira nello spogliatoio e complicando la formazione di un gruppo unico e coeso per affrontare la stagione. In chiusura, l’ex Ajax, nel confronto avuto con la società, avrebbe sottolineato le difficoltà che alcuni giocatori stanno dimostrando nel passaggio dal 4-4-2 al 4-3-3 e per questo andrebbero rimpiazzati. La società, da parte sua, ha fatto presente che per via dei vincoli legati al Fair Play Finanziario non sarà possibile spendere grandi cifre a gennaio per sostituire gli eventuali partenti, ma de Boer, che in queste ore ha tra l’altro incassato forte e chiara la fiducia dei tifosi sul web, avrebbe risposto dichiarandosi pronto a promuovere e puntare forte sui giovani prodotti della Primavera interista, come già avvenuto con il terzino Senna Miangue, per esempio.

Ti potrebbe interessare: Da Eliakwu a Faraoni, le giovani meteore nerazzurre [LEGGI QUI]
Ti potrebbe interessare: Le ultime sulle probabili formazioni di Inter-Torino [LEGGI QUI]

LAURENT BLANC IN NERAZZURRO E QUEL GOL ALLA JUVENTUS

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. agiannattasi_421 - 1 mese fa

    infatti de boer deze giocare con la rosa di mancini dattegli tempo di costruire
    la sua squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy