De Calò (Gds): “La vittoria dell’Inter è legittima ma ieri hanno perso tutti. Koulibaly? È arrivato il momento di intervenire”

De Calò (Gds): “La vittoria dell’Inter è legittima ma ieri hanno perso tutti. Koulibaly? È arrivato il momento di intervenire”

L’analisi del giornalista de La Gazzetta dello Sport sull’episodio centrale del big match disputato ieri sera a San Siro

di Raffaele Caruso

Alessandro De Calò, sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, ha commentato l’episodio spiacevole che ha visto ieri protagonista a San Siro Koulibaly: il giocatore senegalese è stato beccato ripetutamente nel corso dalla partita da una parte del pubblico nerazzurro con ululati e buu a causa del suo colore della pelle.

Ecco l’analisi del giornalista: “È triste veder finire così una partita tra due squadre italiane che hanno fatto onore alla Champions prima di venir espulse sulla linea d’arrivo della prima fase del torneo più importante d’Europa. Spintoni in campo, e fuori, qualche incidente tra tifosi. Peccato. A San Siro si giocava per il campionato, uno scontro diretto tra seconda e terza della classe nel giorno in cui bisognava approfittare della frenata della Juve a Bergamo. Pressione a mille, paura di perdere, timore di non essere all’altezza per vincere. Tutto quello che volete. Tutto quello che sappiamo. E ancora. Si giocava nel nostro primo Boxing Day, sulla scia della scuola anglosassone. Una bella storia. San Siro quasi pieno, famiglie con bambini per respirare aria di festa, attorno al pallone, nella coda del Natale. Non si capisce però, in questo clima, cosa c’entravano i buuu e gli ululati rivolti ai napoletani e in particolare a Koulibaly da una parte dello stadio. Per tre volte, come ha testimoniato alla fine Carlo Ancelotti, il Napoli ha chiesto la sospensione del match per i cori reiterati e ripetuti. Sono stati fatti tre annunci al pubblico, minacciando l’interruzione della partita. Il clima non è cambiato e l’interruzione non c’è stata. È difficile considerare che non ci possa essere un rapporto di causa ­effetto tra il trattamento subito da Koulibaly e la reazione che il difensore senegalese – migliore in campo fino a quel momento – ha avuto nei confronti di Mazzoleni dopo il fallo fischiato per l’intervento su Politano. La regola spiega che non si può applaudire ironicamente un arbitro. Il buon senso dice che non ci si può fermare a guardare il dito che indica la luna. È arrivato il momento di intervenire. Bisogna alzare gli occhi al cielo e prendere atto di quello che succede. Bisogna fare qualcosa per non sporcare l’oro del calcio, tipo quello di Lautaro. La vittoria dell’Inter è legittima. Arriva nella coda di un match giocato sul filo dell’equilibrio. Giocato anche bene, a tratti. Con coraggio. Poteva vincere il Napoli. Poteva finire alla pari. Ma con questo epilogo perdiamo qualcosa un po’ tutti”.

LEGGI ANCHE – I TOP&FLOP DI INTER-NAPOLI: ASAMOAH NON SBAGLIA NIENTE, JOAO MARIO E’ INCREDIBILE

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Inter-Napoli, la faccia esagerata di Lautaro Martinez dopo il gol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy