E’ un Inter-Comandante: la creatura di Spalletti cresce di partita in partita. Perisic l’unico neo

E’ un Inter-Comandante: la creatura di Spalletti cresce di partita in partita. Perisic l’unico neo

A questa squadra dovrà essere sommato anche il valore di Vrsaljko

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

Rispetto all’Inter vista contro il Parma in un pomeriggio di settembre, la formazione vista nelle ultime 5 partite (ed altrettante vittorie portate a casa) non sembra essere nemmeno un lontano parente. Da quel pomeriggio che mixò paure e delusioni il mondo nerazzurro si è capovolto, spiega Il Corriere dello Sport: la creatura di Luciano Spalletti è in netta crescita. Ora l’Inter è in grado di reagire alle sofferenze, come dimostrano i risultati ottenuti contro Tottenham, Sampdoria e PSV, ma anche di comandare il gioco per larghi tratti. Andrebbero aumentati solamente il cinismo e la concentrazione, così da chiudere prima le partite e non arrivare al 90esimo con le gambe che (non) tremano.

L’unico neo di questa striscia positiva risponde al nome di Ivan Perisic: l’esterno croato anche mercoledì è sembrato oggetto estraneo al gioco di Spalletti, risultando il peggiore in campo in una notte magica. Probabilmente l’unico insufficiente grave. Dalla sua c’è un Mondiale giocato fino alla finale che gli ha tolto energie, ma il momento clou della stagione si avvicina e Perisic non dà segnali di ripresa.

LEGGI ANCHE – CHE FINE HA FATTO FRANCESCO BOLZONI?

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO EDITORIALE – 5 COSE SU… PSV EINDHOVEN-INTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy