GdS – Brozovic, la scommessa vincente di Spalletti: il croato ora vuole vincere il suo primo derby

GdS – Brozovic, la scommessa vincente di Spalletti: il croato ora vuole vincere il suo primo derby

Rientro anticipato dalla Croazia e gestione delle forze in ottica Milan

di Raffaele Caruso

Marcelo Brozovic ha saltato la trasferta di Spal per un problema muscolare: il centrocampista croato per la prima volta in stagione non è sceso in campo e la sua assenza si è fatta sentire sul rettangolo verde di gioco.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, la prima parte di stagione ha confermato che la qualità di gioco che può proporre l’Inter di Luciano Spalletti è direttamente proporzionale all’impiego di Brozovic in campo. Il tecnico nerazzurro potrà contare su di lui per tutta la sosta visto che il centrocampista rimarrà a Milano e non partirà insieme alla sua Nazionale.

I numeri parlano chiaro. Con Epic Brozo in campo la squadra nerazzurra fa più possesso palla e va maggiormente al tiro in porta: il match di Ferrara ha mostrato una squadra in difficoltà nella gestione del pallone, fattore fondamentale specie contro squadre aggressive e dai ritmi elevati come è stata la Spal. Ritmi che Brozovic ha dimostrato di saper tenere: basti pensare che di tutta la Champions League è stato il giocatore ad aver percorso più km, 25,1.

Non è mica un caso che la società abbia deciso di forzare i tempi verso il rinnovo del contratto, non eliminando la clausola rescissoria del croato, com’era nelle idee iniziali del club, ma alzandola di dieci milioni rispetto ai 50 del vecchio accordo. Prima però c’è il derby perché Brozovic ha affrontato il Milan quattro volte, tra campionato e Coppa italia, senza mai riuscire a vincere.

LEGGI ANCHE — Sampaoli sulla non convocazione di Icardi al Mondiale: “Chiamati giocatori più forti”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – SUPERGOL DI KARAMOH CONTRO IL NANTES

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy