GdS – Conferenze e post partita mai casuali, Spalletti non lascia nulla al caso

GdS – Conferenze e post partita mai casuali, Spalletti non lascia nulla al caso

Il tecnico nerazzurro adotta una strategia soft se si perde mentre va all’attacco quando si vince

di Raffaele Caruso

Nei post partita, davanti ai microfoni delle emittenti televisive, Luciano Spalletti spesso si è voluto togliere qualche sassolino dalle scarpe nella sua avventura sulla panchina nerazzurra. Non solo perché è toscano o perché ha un carattere abbastanza forte. Spalletti non lascia nulla al caso: lascia poco all’immaginazione, studia e risponde.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport si potrebbe anche parlare di una strategia comunicativa: Spalletti è come se giocasse sempre in contropiede anche se al momento non si sono ancora toccati i livelli quasi inarrivabili di Mourinho. Il tecnico nerazzurro è fortemente convinto che questa Inter per rendere al massimo non possa permettersi mai di abbassare la guardia quindi bisogna evitare il più possibile i cali di tensione.

Così Spalletti alza i toni quando in campo le cose sono andate bene, cala di tono quando c’è da andare in protezione, dopo una sconfitta o una prestazione negativa. È così che Luciano motiva e difende il suo gruppo. Lo stesso avviene per le conferenze stampa pre partita: Spalletti conosce gli argomenti sensibili e arriva preparato e l’attenzione che Spalletti dedica al pre conferenza è sopra la media.

LEGGI ANCHE – HANDANOVIC MEGLIO DI JULIO CESAR, ICARDI MEGLIO DI MILITO: E’ UN’INTER ALL’ALTEZZA DI MOURINHO

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SPALLETTI: “NOI NON SIAMO L’ANTI NESSUNO…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy