GdS – Tanto turnover e dieci marcatori diversi: così nascono le vittorie di Spalletti in risparmio energetico

GdS – Tanto turnover e dieci marcatori diversi: così nascono le vittorie di Spalletti in risparmio energetico

Solo Ranocchia e Joao Mario non hanno ancora collezionato una presenza

di Raffaele Caruso

In questo avvio di campionato l’Inter ha dimostrato di avere molte più soluzioni offensive rispetto al passato: un dato testimoniato anche nell’ultima partita contro il Cagliari che ha visto andare in rete per la prima volta in campionato Lautaro Martinez e Matteo Politano.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, sono dieci i marcatori diversi in otto partite ufficiali: il dato è incredibile se confrontato a quanto accadeva la scorsa stagione, quando Spalletti arrivò a dieci goleador distinti solo il 24 febbraio. Alla fine della stagione il totale fu 12.

All’appello mancano ancora protagonisti destinati ad andare in gol come Keita. L’Inter oggi si sta abituando ad avere una fisionomia di gioco che prescinde dai protagonisti che vanno in campo, come accadeva nella passata stagione. Ranocchia e Joao Mario sono gli unici nerazzurri a non essere stati ancora utilizzati da Spalletti, che fin qui ha regalato chance a 20 calciatori, compreso Karamoh che è stato ceduto in prestito al Bordeaux. Brozovic, Perisic e Politano sono gli unici ad essere scesi sempre in campo ma non c’è nessuno in rosa che abbia fatto percorso netto in termini di minutaggio, Handanovic a parte.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

LEGGI ANCHE – LAUTARO CON ICARDI? SPALLETTI STUDIA LA FORMULA MAGICA

ZENGA SFIDA IL FIGLIO… ED E’ SUBITO INTER-BARCELLONA!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy