Gravina: “Sabato si gioca, il campionato non si ferma. Mazzoleni? Ha rispettato alla lettera il regolamento”

Gravina: “Sabato si gioca, il campionato non si ferma. Mazzoleni? Ha rispettato alla lettera il regolamento”

Le parole del Presidente della FIGC a Sky Sport

di Andrea Ilari

Gabriele Gravina, Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport spiegando sia la posizione della Federazione in merito agli spregevoli avvenimenti connessi alla gara Inter-Napoli di ieri sera, sia in merito al possibile stop del campionato nella prossima giornata. Queste le sue parole:

Sabato 29 il campionato non si ferma. Questa è una chiara risposta a coloro i quali pensano di poter fermare il calcio con certi atteggiamenti violenti. In queste ore ho sentito tutti, dal Governo alla Lega Calcio, desideravo ascoltare i vari pensieri. Abbiamo deciso di comune accordo che si andrà avanti e si giocherà. La linea nei confronti della violenza dovrà essere molto dura. In merito all’aspetto sportivo spetterà al Giudice Sportivo decidere, ma il Questore ha pieno diritto di proporre dei provvedimenti a salvaguardia dell’ordine pubblico. Si tratta di qualcosa avvenuto al di fuori dell’evento sportivo, a un paio di Km dallo stadio. Dal punto di vista sportivo, quello che emerge è rappresentato dai cori razzisti verso Koulibaly“.

La regola per i cori razzisti è chiara. Il funzionario può sospendere la gara, ma non l’arbitro. Insieme al Ministero dobbiamo chiarire questo aspetto e rendere più semplice la norma. Ad oggi l’unica persona che ha la facoltà di sospendere una gara è il funzionario. Pensate alla sospensione di una gara tipo quella di domenica sera, anticipata anche dalle dichiarazioni particolari della vigilia. Qualche dichiarazione dei giorni precedenti non hanno certo agevolato la creazione di un clima tranquillo intorno alla partita. Mazzoleni, in Inter-Napoli, ha rispettato il regolamento alla lettera”.

Qualora una formazione abbandonasse il campo a causa di cori razzisti violerebbe le regole. Dobbiamo certamente dare tutela agli uomini, ma su questo aspetto non ci sono dubbi. Dobbiamo ricordarci l’esistenza di regole che vanno comunque rispettate. Devono essere migliorate, ma non si può creare una situazione di far-west“.

LEGGI ANCHE – I TOP&FLOP DI INTER-NAPOLI: ASAMOAH NON SBAGLIA NIENTE, JOAO MARIO E’ INCREDIBILE

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO EDITORIALE – Inter-Napoli: fermare il campionato non basta

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy