Graziani: “Rudiger non lo cederei nemmeno sotto minaccia. Spalletti? Mi piace da morire come allenatore”

Graziani: “Rudiger non lo cederei nemmeno sotto minaccia. Spalletti? Mi piace da morire come allenatore”

L’ex attaccante giallorosso consiglia alla Roma di trattenere il difensore tedesco, obiettivo principale della dirigenza nerazzurra

Commenta per primo!

L’ex attaccante di Torino e Roma, Ciccio Graziani, è stato intervistato dai microfoni di Tuttomercatoweb, ai margine dell’evento Pitti. Il campione del mondo con la nazionale italiana nel 1982, si è espresso così sull’interesse nerazzurro su Rudiger: “Non lo cederei nemmeno se mi mettono la pistola alla tempia, ma se dovessero darlo via prenderanno giocatori che non lo faranno rimpiangere. Fa bene il centrale ed il terzino, è un nazionale tedesco, ma se lo danno via è solo perché hanno un sostituto all’altezza e per fare un’operazione finanziaria straordinaria”.

Graziani commenta anche l’approdo sulla panchina nerazzurra di Luciano Spalletti: “Mi piace da morire come allenatore. E’ un grande lavoratore sul campo e mi  è dispiaciuto che abbia lasciato Roma. Sono sicuro che all’Intr farà molto bene anche se non è difficile visto le ultime annate. Possono arrivare tra le prime tre”.

SPALLETTI ALL’INTER: “CONTENTO DI ESSERE QUI”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy