Hleb: “Il no all’Inter è il mio più grande rimpianto. In quel momento non avevo la testa giusta…”

Hleb: “Il no all’Inter è il mio più grande rimpianto. In quel momento non avevo la testa giusta…”

Il centrocampista bielorusso è tornato a parlare del suo no ai colori nerazzurri

di Nunzio Corrasco, @ncorrasco

Aleksandr Hleb poteva arrivare all’Inter nell’estate del 2009, nell’ambito della trattativa che portò Zlatan Ibrahimovic al Barcellona: il centrocampista bielorusso però, rifiutò di trasferirsi nella Milano nerazzurra e il club di Corso Vittorio Emanuele decise di virare su Wesley Sneijder. L’ex calciatore del Barcellona ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Tuttomercatoweb.com ed è tornato a parlare del no all’Inter:

San Siro poteva essere il Suo stadio nel 2010. Era stato inserito nella trattativa che avrebbe portato Ibrahimovic dall’Inter al Barcellona
Ricordo molto bene. È vero, poteva essere il mio stadio, l’Inter la mia squadra. E l’idea di lavorare con Mourinho era sicuramente interessante. Oggi non so spiegarmi perché non sono andato all’Inter. Diciamo che all’epoca non avevo la testa giusta, non pensavo come un adulto“.

Le sliding doors del calcio. All’Inter andò Sneijder e i nerazzurri vinsero tutto
Il rimpianto è grande, non lo posso negare. L’Inter ha vinto tutto e io ho commesso un errore“.

A 37 anni qual è il futuro di Aleksandr Hleb?
Domani prendo il volo per Londra e firmo nuovamente per l’Arsenal (ride, ndr). Scherzi a parte ora mi sono preso una pausa, ma sia chiaro che mi sento ancora un calciatore, per cui valuterò le offerte. Voglio ancora giocare“.

LEGGI ANCHE – SPALLETTI TRA PRESENTE E FUTURO: IN CASO DI CHAMPIONS, E’ PRONTO IL RINNOVO

Tutte le news sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

FIGO CONSIGLIA ICARDI: “RIMANGA, L’INTER E’ UN GRANDE CLUB”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy