Bergomi: “Mercato, è meglio arrivare a fari spenti. Prenderei Kroos”

Bergomi: “Mercato, è meglio arrivare a fari spenti. Prenderei Kroos”

L’ex capitano dell’Inter ha commentato il calciomercato del Club nerazzurro

intervista bergomi

Beppe Bergomi è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport, insieme a Berti, Amadeus e chef Oldani, per capire se ci sia preoccupazione o ottimismo sul calciomercato dell’Inter, considerati i sette acquisti già definiti dal Milan. Spalletti è il valore aggiunto — ha esordito l’ex capitano nerazzurro —. Ha fatto benissimo ovunque abbia allenato, allo Zenit, alla Roma e all’Udinese. Ripartiamo da lui che ha carisma e personalità. La squadra è già forte di partenza, se aggiungiamo che lui è in grado di valorizzare i giocatori, beh, il quadro è positivo. Skriniar è un acquisto sottovalutato, Borja Valero farà crescere i compagni. Sul confronto con il Milan mi astengo, ogni squadra ha le sue esigenze. E poi è meglio arrivare a fari spenti. Non è obbligatorio acquistare solo per acquistare. Bisogna fare le scelte mirate”.

Poi, Bergomi individua un obiettivo assolutamente condivisibile: Se potessi scegliere, prenderei Kroos, mi fa impazzire. Le parole di ieri di Spalletti dimostrano come si sia già calato nella realtà interista. L’Inter ha valori diversi rispetto agli altri club e il tifoso apprezza quando si parla di identità nerazzurra. Negli ultimi anni hanno pagato gli allenatori, adesso tocca ai giocatori scavare dentro se stessi”.

5 MOTIVI PER CUI SPALLETTI E’ L’ALLENATORE GIUSTO PER L’INTER

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy