Inter, Bolingbroke a Palazzo Marino per ‘Sport Zone’

Inter, Bolingbroke a Palazzo Marino per ‘Sport Zone’

Il CEO nerazzurro ha firmato un protocollo d’intesa con il comune di Milano un programma di promozione sociale basato sulla pratica sportiva

bolingbroke

L’Inter continua a dimostrare la sua sensibilità in ambito sociale. Qualche ora fa il CEO nerazzurro Michael Bolingbroke ha firmato un protocollo d’intesa con il comune di Milano per un programma di promozione sociale basato sulla pratica sportiva: ‘Sport Zone’. Ecco le parole del dirigente raccolte da inter.it:

L’AMBITO SOCIALE –  “Nella storia ultracentenaria dell’Inter ci sono state in ambito sportivo, pagine di grandi successi e anche pagine di sconfitte, come per ogni squadra. Una caratteristica grazie alla quale l’Inter ha sempre vinto e che colpisce molto anche chi non è tifoso dell’Inter, è quella innata attenzione ed empatia verso l’ambito sociale. Come se ‘dare una mano’ fosse un ‘imperativo’ nella storia di questo club, che passa di generazione in generazione, al di là dei risultati del campo. Per raccontarla con un’immagine direi che l’Inter, in ambito sociale, respira con due importanti polmoni: il primo respira nelle situazioni di povertà a livello internazionale; è il grande progetto di Inter Campus. L’altro invece respira nel territorio dove l’Inter vive, abita e ha casa. Quest’ultimo progetto lascia dei ‘segni’ in una grande metropoli come Milano, sostenendo alcuni progetti sociali che coinvolgono in particolare i ragazzi ed i giovani, rendendo il calcio uno strumento educativo. Oggi è per noi motivo di orgoglio essere qui a sostenere il progetto ‘Sport Zone’ insieme al Comune di Milano e a Comunità Nuova”.

COS’E’ SPORT ZONE – “Sport Zone, come abbiamo sentito, è formato da tante iniziative che, attraverso lo Sport educano sul territorio. Due di queste in particolare mi hanno colpito in questi ultimi mesi: la grande giornata di ‘Io Tifo Positivo’. Circa un migliaio di ragazzi, in occasione di Inter-Bologna, dopo aver fatto un percorso nelle proprie scuole sul valore del ‘tifo positivo’, sono entrati nel nostro stadio con striscioni e cori portando un entusiasmo contagioso. La giornata del ‘tweet off racism’ in occasione della Giornata Mondiale contro il razzismo. Anche in tale occasione allo stadio, i ragazzi hanno raccontato con le loro semplici e vere parole ed immagini quanto stupido sia il razzismo e quanto ancora ci sia da fare affinché questa piaga venga estirpata definitivamente. Grazie quindi all’Amministrazione Comunale di Milano per condividere insieme questo cammino, grazie a Comunità Nuova che con competenza e passione, insieme a noi, riesce ad essere presenza credibile e concreta sul territorio. È quindi con grande piacere che Inter firma questo protocollo d’intesa, con il desiderio di riproporlo anche per la prossima stagione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy