Mancini: “A volte le gare si complicano. Le squadre non si costruiscono con la bacchetta magica”

Mancini: “A volte le gare si complicano. Le squadre non si costruiscono con la bacchetta magica”

Inter-Empoli, le interviste post gara – Ai microfoni di Sky, il tecnico Roberto Mancini commenta il successo per 2-1 nell’ultima gara casalinga stagionale.

mancini mazzarri

Ai microfoni di Sky, Roberto Mancini analizza la vittoria odierna per 2-1 nell’ultimo match casalingo di stagione:

Durante le partite le cose si complicano, con l’infortunio di Mauro abbiamo perso del potenziale offensivo, ma andava chiusa nel primo tempo. Se i valori sono questi, nessuno potrà lottare con la Juve, ma il calcio a volte è veramente strano. Alla fine abbiamo fatto un buon campionato, non è più l’inter del 2006, le squadre non si costruiscono con la bacchetta magica e ci vuole pazienza. Handanovic via? Non so, solo noi sul campo possiamo ottenere successi, se il giocatore ha la volontà di giocare la Champions lo accontenteremo, ma stiamo lavorando bene e ci vuole tempo oltre che pazienza. Noi, proprio come oggi, ci siamo disposti con il 4-3-3 ed anziché pressare continuavamo ad andare indietro restando bassi. Dobbiamo migliorare anche la nostra qualità e capire che bisogna anche saper difendere tutti insieme come successo nelle gare contro le dirette concorrenti, ma bisogna saper leggere tutte le partite. In tanti sono migliorati: Kondogbia, Perisic e Brozovic su tutti, ma il prossimo anno possono fare ancora di più. Futuro? Ringrazio i tifosi perché siamo una delle squadre con la media spettatori più alta. Nel complesso è stata la miglior stagione degli ultimi cinque anni, ma dobbiamo fare ancora qualcosa in più“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy