Inter, arriva l’indagine della Federcalcio: ecco il motivo

Inter, arriva l’indagine della Federcalcio: ecco il motivo

Commenta per primo!

La procura della Federcalcio ha aperto un fascicolo d’indagine in merito al colloquio tra i tifosi e una delegazione dell’Inter al termine del derby. Si cercherà di capire se ci sia stata la violazione delle norme approvate dal consiglio federale nel maggio 2015.

Lo scrive La Gazzetta dello Sport: “Quelle che devono evitare il ripetersi di gogne con i giocatori a espiare dopo un risultato deludente. Domenica notte, nel parcheggio di San Siro, il confronto di alcuni dirigenti e giocatori (Zanetti, Stankovic, Icardi e altri) con i tifosi era stato pacifico. E si era concluso con le ‘scuse’ dei calciatori sconfitti. Le norme vietano ogni ‘interlocuzione con i sostenitori’ che costituisca ‘forme di intimidazione che determinino offesa, denigrazione, insulto o comunque violino la dignità della persona’. Nel codice di giustizia sportiva si fa esplicito divieto ai giocatori di avere rapporti con ‘associazioni che non siano convenzionate con la società’. Si tratta di stabilire, appunto, l’identità del gruppo nella geografia del tifo interista. In ogni caso, i rapporti devono essere autorizzati dal responsabile della società per i rapporti con la tifoseria. Naturalmente l’apertura del fascicolo è solo il primo degli atti dell’istruttoria che potrebbe naturalmente chiudersi anche con un nulla di fatto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy