Jonathan:”Da odiato a divino, grazie a WM e società, mi piacerebbe restare…”

Jonathan:”Da odiato a divino, grazie a WM e società, mi piacerebbe restare…”

Commenta per primo!

Il contratto di Jonathan con l’Inter scadrà il prossimo 30 giugno e dalle colonne de ‘La Gazzetta dello Sport’ il laterale brasiliano saluta i tifosi nerazzurri conscio del fatto che il suo legame col club nerazzurro non sarà rinnovato. “Dall’essere il peggiore in rosa sono diventato divino ? inizia Jonathan ? Durante la stagione 2012-13 era sempre colpa mia qualsiasi cosa accadesse. Poi invece con Mazzarri tutto cambiò. Ma non ho mai pensato di andar via nonostante mi dessero ogni colpa. L’Inter ha avuto la pazienza di aspettare e gliene sarò sempre grata. Credo di avere ripagato la società e i tifosi che mi odiavano. Con Mazzarri le cose andarono meglio perché quando sbagliavo mi diceva semplicemente di riprovarci, che la prossima volta sarebbe andata meglio.  Restare in Italia? Sì, resterei, anche perché ormai mia figlia è abituata a questo Paese, così come me e mia moglie”.

Jonathan ha parlato anche della sua evoluzione calcistica in Italia:“Tra Inter e Parma sono cresciuto dal punto di vista tattico e mentale. Anche se mi sono reso conto di come sia fondamentale stare bene e avere la fiducia di chi ti sta intorno”. A Jonathan viene, infine, chiesto cos’è mancato in questa stagione all’Inter per ottenere risultati migliori:“Un po’ di personalità e anche fortuna. Anche se giudicare dall’esterno è difficile. Di Mancini non posso dire molto, ho lavorato davvero poco con lui. Però ho instaurato un buon rapporto umano”.

LEGGI ANCHE: MERCATO – AUSILIO E MANCINI STILANO LA LISTA DELLA SPESA: 4 OBIETTIVI MA CON RELATIVI SCOGLI, ECCO I DETTAGLI… LEGGI ANCHE: DUELLO CON LA ROMA PER UN TALENTO DEL MANCHESTER UNITED

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy