Inter-Suning: Thohir non venderà la maggioranza. Mancini sarà confermato

Inter-Suning: Thohir non venderà la maggioranza. Mancini sarà confermato

La trattativa continua ed il presidente nerazzurro pare sia disposto a vendere massimo il 30% delle quote del club

intervista pedullà

La trattativa tra l’Inter ed il Suning continua: secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, Erick Thohir e Massimo Moratti sarebbero disposti, però, a cedere al massimo il 30% delle quote del club.

POSITIVITÀ – “La trattativa per l’acquisto da parte dei cinesi di una quota del club (20%, ma potrebbe anche salire fino al 30%) andrà avanti nei prossimi giorni, ma i tempi non saranno brevissimi – si legge -. Di certo l’indonesiano e Moratti, verificate le garanzie, le intenzioni e l’affidabilità dell’interlocutore, sono decisi ad andare avanti con questa trattativa e a concluderla positivamente. I soldi del Suning, che entreranno attraverso un aumento di capitale dedicato, eviteranno ai due attuali soci di ricapitalizzare nell’assemblea di fine ottobre“.

CONTATTI DAL 2015 – “In Cina sostengono che i primi contatti risalgono alla fine del 2015 quando il presidente è stato, ospite del Guangzhou Evergrande, alla finale di ritorno della Champions asiatica tra la formazione di Scolari e l’Al Ahli – riferisce il quotidiano romano -. L’ingresso del SCG nell’Inter come azionista di minoranza sarà propedeutico allo scambio di know how calcistico tra il Jiangsu e il club nerazzurro. Resta da capire quanto tempo sarà necessario. Di certo Jindong Zhang sembra molto coinvolto e pare sia rimasto impressionato da San Siro e dall’organizzazione dell’Inter. Ha festeggiato con trasporto i gol e poi ha brindato a cena con Thohir“.

MANCINI – Secondo quanto riportato dal quotidiano, il tecnico dell’Inter verrà riconfermato per dare stabilità e continuità al progetto nerazzurro, visti anche i miglioramenti della squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy