INTERISTI ON THE ROAD – Gabigol segna e saluta il Santos, il Var stoppa Karamoh. San Siro applaude Pinamonti

INTERISTI ON THE ROAD – Gabigol segna e saluta il Santos, il Var stoppa Karamoh. San Siro applaude Pinamonti

Il punto sui nerazzurri in prestito con la consueta rubrica di Passioneinter: 18esima rete in campionato per il brasiliano, il francese segna ma la tecnologia annulla tutto

di Raffaele Caruso

Gabigol, KaramohEmmers e tanti altri: la dirigenza nerazzurra nella sessione estiva di mercato ha concluso alcune operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori con l’obiettivo di garantire a questi più minuti, maggiore visibilità e la possibilità di rilanciarsi dopo aver indossato la maglia dell’Inter. Passioneinter con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

GABIGOL – Nell’ultima partita di campionato giocata davanti ai propri tifosi, Gabriel Barbosa ha voluto salutare il Santos e il suo pubblico realizzando la 18esima rete della sua incredibile stagione, nella vittoria per 3 a 2 della sua squadra arrivata contro l’Atletico Mineiro sabato scorso. L’attaccante di proprietà nerazzurra, ormai destinato a diventare capocannoniere del Brasilerao, infatti è destinato a rientrare in base: il futuro di Gabigol è ancora incerto, con diversi club della Premier League pronti a puntare su di lui. Non è da escludere nemmeno una sua permanenza a Milano. Intanto il gol messo a segno nel penultimo turno di campionato ha permesso all’attaccante del Santos di raggiungere la sesta posizione della classifica dei marcatori all-time del club bianconero: Gabigol ha infatti raggiunto le 42 marcature, battendo Edu (41), e rimanendo dietro solo a Pelé (101), Neymar (54), Robinho (53), Kléber Pereira (51) e Ricardo Oliveira (43).

KARAMOH – Maglia da titolare e 90 minuti per l’esterno francese di proprietà nerazzurra nel match tra il Dijon e il suo Bordeaux concluso con il risultato di 0-0. Una partita segnata da diverse polemiche, da due gol annullati dal Var e da tanto nervosismo. Proprio Karamoh si è reso protagonista del match al minuto 63′ siglando il momentaneo 0-1 superando il portiere avversario con un preciso tocco: gioia durata pochi istanti visto che il direttore di gara, dopo aver consultato il Var, ha deciso di annullare per fuorigioco la rete dei Girondini. Lo stesso giocatore, al termine della gara, si è scagliato contro l’uso della tecnologia: “Quando sei un attaccante, fai gol, esulti e dopo ti dicono di aspettare perché devono controllare il Var. Se ci sono degli arbitri in campo per decidere, devono decidere subito”.

PINAMONTI – Una sfida speciale per l’attaccante del Frosinone che sabato sera, nell’anticipo serale della Serie A, ha sfidato la sua ex Inter. Maglia da titolare per l’attaccante cresciuto nelle giovanili nerazzurre che non ha avuto vita facile contro il muro composto da Skriniar e De Vrij. Tutto il Frosinone ha faticato a creare palle gol e lui cosi come Ciofani ha faticato ad entrare in partita. Era il più atteso a San Siro, bello l’applauso del pubblico di fede nerazzurra al momento della sostituzione al minuto 77′.

BASTONI – Dopo l’ottima prestazione fornita nell’ultimo turno di campionato contro il Torino, arriva un’altra maglia da titolare per Bastoni nel successo del suo Parma per 2-1 sul Sassuolo. Per il centrale dell’Under 21 un’altra prova di spessore. Tiene solo in un’occasione con il fiato sospeso il Tardini quando tocca il pallone con mano in area: l’arbitro, chiamato dal Var, lo grazia. Per il resto, sotto gli occhi di Ausilio, fa quello che deve: tiene a bada Boateng senza nessun affanno, al minuto 81′ lascia il terreno di gioco per un giallo a suo carico.

VANHEUSDEN – Prestazione molto positiva e importante anche per il centrale belga dello Standard Liegi. Il classe 1999 sfrutta al meglio la seconda maglia da titolare arrivata in occasione dell’ultima partita di campionato contro l’Eupen. Al termine della partita vinta per 3-0, il giovane difensore di proprietà nerazzurra ha commentato così la propria prestazione: “Sono molto felice. Nonostante i cambi di formazione e le assenze, nonostante io e Kosanovic non avessimo mai giocato insieme, abbiamo difeso molto bene e abbiamo fatto una grande partita. C’è molta competizione qui ma spetta all’allenatore fare le sue scelte”.

GLI ALTRI – Federico Dimarco (Parma) è ancora ai box dopo l’infortunio rimediato agli adduttori. 90 minuti per Axel Bakayoko nel match perso dal suo  San Gallo per 2-1 contro il Grasshopper, solo una manciata di minuti nel finale per Emmers in Lecce-Cremonese. Longo (Huesca) e Manaj (Albacete) non convocati, panchina invece per Rover (Vicenza) e Palazzi (Pescara).

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Wanda da urlo: il look trasparente fa il giro del web

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy