De Boer: “A Praga atteggiamento sbagliato. Joao Mario sta meglio”

De Boer: “A Praga atteggiamento sbagliato. Joao Mario sta meglio”

Le parole di Frank de Boer sulla sfida di Europa League contro lo Sparta Praga persa per 3 a 1

intervista de boer

Frank de Boer, tecnico nerazzurro, ha parlato a La Gazzetta dello Sport, della sconfitta in Europa League contro lo Sparta Praga e del recupero di Joao Mario: “Il ragazzo sta sicuramente meglio, ha ripreso a correre, vedremo quale sarà la reazione al lavoro di oggi e poi sabato prenderemo una decisione. Questa sconfitta va vicino alla peggiore della mia carriera. Come mi spiego questa prestazione? Non lo so, abbiamo cominciato molto male, con l’atteggiamento sbagliato, regalando due gol, una cosa inconcepibile nel calcio professionistico. Abbiamo perso palloni banalissimi e sulla punizione da cui è nata la seconda rete la mancanza di concentrazione è stata clamorosa”.

“Nel secondo tempo siamo un po’ migliorati, tanto che dopo il gol di Palacio pensavo di poterla almeno pareggiare, invece è arrivata l’espulsione di Ranocchia, ma resta il fatto che se inizi una partita in quel modo, non potrai mai vincerla e non possiamo iniziare ogni partita ad handicap. Evidentemente questa squadra non sopporta tanti cambi ma chi è sceso in campo ha esperienza e qualità ed io non posso non tener conto che gente come Icardi e Medel sta giocando ogni tre giorni e ha bisogno di rifiatare. Poi ho tolto Gnoukouri, che a Roma potrebbe tornarci utile, e Candreva, anche lui impiegato sempre. Deluso dalle riserve che dovevano mettermi in difficoltà nelle scelte? È inconcepibile non riuscire a giocare come facciamo in campionato. Non ci sono scuse, le mie idee ormai sono chiare a tutti, non soltanto a chi va in campo più spesso. Non voglio più vedere gare così. Roma? Ho fiducia nella squadra, ma non esiste che ogni volta che facciamo una buona prestazione poi andiamo in Europa a giocare da dilettanti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy