Moratti: “Obiettivo Champions. Suning? Nessun dubbio. Ad Icardi dico che…”

Moratti: “Obiettivo Champions. Suning? Nessun dubbio. Ad Icardi dico che…”

L’ex numero uno nerazzurro ha ribadito con fermezza l’affidabilità del nuovo progetto targato Suning: “Gruppo di assoluto livello: ha enormi potenzialità ed è estremamente affidabile”

Commenta per primo!

Massimo Moratti è tornato a parlare di Inter e lo ha fatto a 360 gradi. L’ex numero uno nerazzurro ribadisce con fermezza l’affidabilità del nuovo progetto targato Suning. Queste le sue parole ai microfoni di fcinternews:

Dopo il passaggio di proprietà e la presentazione in grande stile tenutasi a Milano, alcuni tifosi dell’Inter cominciano a nutrire qualche dubbio circa il progetto Suning Sports: vuole rassicurare il popolo nerazzurro?
“Dal canto mio, ovviamente, auguro che questa possa essere una grandissima gestione. Credo sia normale incontrare delle difficoltà sul mercato, perché il Financial Fair Play ha creato una situazione di stallo, ma dico tranquillamente che il gruppo è di assoluto livello. Ha enormi potenzialità ed è estremamente affidabile. Non ci sono dubbi”.

Secondo alcuni rumors, nell’ultimo periodo Mancini ha avuto un certo ‘mal di pancia’…
“Ha sicuramente in pugno la gestione del gruppo e della situazione in generale. Il mister resta sicuramente all’Inter, c’è un contratto valido fino al giugno del 2017 e non escludo assolutamente che presto si possa arrivare al rinnovo. Mi auguro che tutte queste voci, questi rumors, possano scomparire al più presto”.

Ha avuto modo di parlare con Thohir di recente?
“No, sinceramente no. Ma lo faremo molto presto, sicuramente”.

Passando invece al campo, qual è il suo sogno per questa nuova stagione?
“Di certo la Champions League. L’Inter è chiamata a esserci nel gruppo delle prime tre, questo sarà l’obiettivo”.

Che idea si è fatto della situazione relativa a Icardi?
“Credo conterà moltissimo la volontà del ragazzo, ma sembra voglia proprio rimanere all’Inter. Spero che la società stessa faccia in modo di tenerlo, perché è un ottimo attaccante. Vorrei quindi restasse, ma con il piacere di continuare a vestire i colori nerazzurri”.

Esclude un suo ritorno in società un domani?
“Per il momento sì. Ci sono sempre, ma solamente da lontano, anche per via dei miei impegni che non facilitano una certa presenza. Quindi non sarei nemmeno nelle condizioni di poter essere operativo con continuità. Al momento sono fuori, ma in futuro vedremo. Se dovesse esserci la possibilità di fare qualcosa, certamente non mi tirerei indietro. Il mio contributo per dare dei consigli non mancherà mai”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy