Joao Mario: “San Siro è complicato, è stata dura. Spalletti mi ha aiutato. CR7? Meglio se fosse venuto da noi, in futuro chissà”

Joao Mario: “San Siro è complicato, è stata dura. Spalletti mi ha aiutato. CR7? Meglio se fosse venuto da noi, in futuro chissà”

Il centrocampista portoghese è diventato titolare inamovibile dello scacchiere tattico di Luciano Spalletti

di Raffaele Caruso

Nemmeno l’interista più ottimista avrebbe potuto immaginare fino a qualche mese fa che Spalletti riuscisse nell’impresa di recuperare Joao Mario. Il centrocampista portoghese è stato rispolverato in occasione di Lazio-Inter e da quella partita, il tecnico nerazzurro in campionato non ha potuto più fare a meno di lui: “Non mi aspettavo di giocare. Era una partita difficile, fuori casa. Ho avuto l’opportunità e sapevo di dover dare tutto per avere continuità. Spalletti prova ad aiutare tutti sull’aspetto psicologico. Magari tu non stai bene psicologicamente e la gente non capisce perché. E’ una persona molto emotiva in partita”.

Il campione europeo si è concesso ad una lunga intervista per Dazn dove ha raccontato la prima parentesi negativa con la maglia nerazzurra: “Ogni tanto, a fine partita, pensavo che almeno avevo dato tutto in campo, anche se non era andata tecnicamente benissimo. Però vedevo che la gente era arrabbiata per il mio comportamento e quindi ho dovuto rivedere un po’ le cose e migliorare. Io titolare oggi? Un anno fa non pensavo sarebbe potuto essere così. San Siro è un po’ complicato, ho dovuto avere pazienza. In passato ero molto preoccupato per quel che non potevo controllare. Una cosa che ho imparato è che anche se lavori al massimo c’è qualche scelta che non puoi controllare, bisogna stare tranquilli perché prima o poi arriva l’opportunità. E’ stata dura non giocare tante partite, ma ti fa crescere”.

L’esclusione dalla Champions: “Io sapevo già che non avrei potuto giocare a causa del Fair Play Finanziario, anche se fossi rimasto dopo il mercato. Abbiamo trovato nel girone due squadre molto forti. Peccato non essere riusciti a passare”.

Cristiano Ronaldo alla Juve: “Durante il Mondiale lui parlava un po’ di poter andar via da Madrid. Era meglio se fosse venuto da noi, ma chi lo sa in futuro (ride, ndr). L’importante è che lui stia bene. Sta dimostrando la sua qualità anche in Italia, farà benissimo”.

LEGGI ANCHE – I TOP&FLOP DI INTER-NAPOLI: ASAMOAH NON SBAGLIA NIENTE, JOAO MARIO E’ INCREDIBILE

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Inter-Napoli, la faccia esagerata di Lautaro Martinez dopo il gol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy