La Uefa stila la top 11 della Serie A. C’è un nerazzurro

La Uefa stila la top 11 della Serie A. C’è un nerazzurro

Commenta per primo!

 

Nelle ultime ore la redazione italiana di Uefa.com ha stilato la top 11 del campionato italiano, e risulta presente un giocatore nerazzurro. Con la doppietta rifilata ieri sera all’ostico Empoli di Sarri, Mauro Icardi ha ottenuto la personale soddisfazione di chiudere la deludente annata dell’Inter con l’importante riconoscimento di capocannoniere del campionato, a pari merito con un altro attacante che da sempre è abituato a stare ai vertici di questo particolare “torneo tra bomber di razza“: Luca Toni. Entrambi hanno chiuso la stagione guardando tutti dall’alto dei loro 22 gol, staccando un certo Carlos Tevez, bloccatosi a quota 20.

Ecco la formazione: Serie A (3-4-3): Buffon; De Vrij, Bonucci, Glik; Candreva, Nainggolan, Pogba, Felipe Anderson; Icardi, Toni, Tévez.

Sul sito ufficiale della Uefa è scritto che “la sua FC Internazionale Milano non sarà riuscita a qualificarsi per le competizioni europee, ma Icardi ha confermato di essere attaccante di razza segnando 22 gol per la squadra prima allenata da Walter Mazzarri e poi da Roberto Mancini, più del doppio rispetto alla stagione precedente. E, come Pogba e Felipe Anderson, anche lui ha appena 22 anni…”

Come riportato sul sito GianlucaDiMarzio.com, inoltre, effettuando un’analisi che riguarda il più ampio panorama europeo, ci si rende conto che gli attaccanti che hanno maggiormente impressionato durante questa annata hanno, oltre al vizio del gol, un altro significativo dato in comune, da ricercare stavolta non nel campo, ma nella carta d’identità dei singoli: anno di nascita 1993.

Nella curiosa classifica dei bomber del ’93, possiamo osservare che Maurito ha dei numeri importanti, e risoluta secondo solo ad Harry Kane, in forza al Tottenham. Ecco qui la speciale classifica:

Harry Kane (Tottenham) – 31 gol in 51 partite

Mauro Icardi (Inter) – 27 gol in 48 partite

Saido Berahino (West Bromwich) – 20 gol in 45 partite

Romelu Lukaku (Everton) – 20 gol in 48 partite

Luciano Vietto (Villarreal) – 20 gol in 48 partite

Paco Alcacer (Valencia) – 14 gol in 36 partite

Paulo Dybala (Palermo) – 13 gol in 35 partite

Puntare su di lui per il futuro sembra il minimo indispensabile per tornare a far vincere l’Inter e per  far sognare i suoi tifosi.

Leggi anche: MELO:”NESSUNA OFFERTA DALL’INTER” 

Leggi anche: FASSONE: ?ICARDI AL CENTRO DEL NOSTRO PROGETTO! BENATIA? IMPOSSIBILE?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy