Lecco-Inter 2:1 Mancini sperimenta ma il Lecco lo punisce. Bene Telles e Melo, male Montoya

Lecco-Inter 2:1 Mancini sperimenta ma il Lecco lo punisce. Bene Telles e Melo, male Montoya

Non inizia nel migliore dei modi l’amichevole infrasettimanale tra l’Inter e i padroni di casa del Lecco. Parte subito bene la squadra di Sergio Zanetti che sigla l’1-0 con Joelson ben servito da Cardinio che recupera un pallone perso in maniera incredibile da Montoya. Siamo al 3° e la squadra di Mancini è già sotto.

Il 3-5-2 nerazzurro con Santon tra i 3 centrali sembra soffrire le folate offensive della squadra di Zanetti e al 20° capitola di nuovo sotto i colpi del classe ’87 Cardinio che brucia ancora una volta Montoya e insacca alle spalle di Carrizo.

Finisce il primo tempo con l’Inter sotto di 2 reti. Sprecone Palacio.

Nella ripresa un’Inter più giovane e ordinata che punge solo però su calcio piazzato. Fuori Berni, Juan Jesus, Santon, Guarin, Melo e Palacio per Appiah, Berni, De la Fuente, Mitta, Tchaoule e Gravillon. Da segnalare una bellissima punizione di Telles che si infrange sull’incrocio dei pali.

Sul finire di gara il giovane De la Fuente accorcia le distanze su calcio d’angolo ben battuto dall’ottimo Telles. Nella ripresa tanti cambi di modulo, 4-2-3-1, 4-3-3, tanti esperimenti per Mancini che si dichiara soddisfatto a fine gara.

FORMAZIONI UFFICIALI

LECCO 4-2-3-1: Lazzarini; Ronchi, De Angeli, Pergreffi, Bugno; Vigilai, Baldo; Jolson, Crotti, Cardinio; Franca.
A disposizione: Serughetti, Barzaghi, Colombo, Romano, Ramadan, Redaelli, Rigoni, Meyergue. Allenatore: Sergio Zanetti

INTER 3-5-2 Carrizo; D’Ambrosio, Santon, Juan Jesus; Montoya , Guarin, Melo, Gnoukouri Telles; Baldini, Palacio.
A disposizione: Berni, Donnarumma, Granziera, De la Fuente, Tchaoule, Appiah, Gyamfi, Carraro, Gravillon, Mitta.
Allenatore: Roberto Mancini

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy