L’eredità di Inter-Bologna: Spalletti cambia l’Inter, via al 4-3-1-2?

L’eredità di Inter-Bologna: Spalletti cambia l’Inter, via al 4-3-1-2?

Nella vittoria contro i rossoblu si sono potuti vedere alcuni esperimenti del tecnico nerazzurro, che ora si trova ad avere più scelta per le prossime sfide

Commenta per primo!
Sabato l’Inter fa visita al Genoa e, per la prima volta, il tecnico Luciano Spalletti sembra avere più di un’alternativa fra cui scegliere nello stilare la formazione, soprattutto per il reparto avanzato.
La vittoria contro il Bologna ha infatti messo in luce tutto il talento di due giocatori poco utilizzati finora, Karamoh e Rafinha, e pure che i nerazzurri possono utilizzare un modulo diverso dal 4-2-3-1 visto fino ad oggi.
Contro i felsinei Spalletti ha cambiato innanzitutto interpreti, ma ha anche provato nuove soluzioni dal punto di vista tattico, passando dal puntare tutto sulle ali al cercare idee al centro del campo. Prossimamente, come riporta La Gazzetta dello Sport, il tecnico di Certaldo potrà riproporre ancora il 4-2-3-1, ma è possibile che Borja Valero possa rifiatare, lasciando spazio al duo Gagliardini-Vecino in mediana. Sulla trequarti presto è probabile che si vedrà Rafinha per più tempo, con Karamoh sulla destra. Poi c’è la novità di Perisic mezzala: non rimarrà un esperimento e basta, Spalletti lo riproverà in quella posizione lasciando libero Karamoh di avvicinarsi ad Icardi.
Il prossimo passo potrebbe dunque essere il passaggio al 4-3-1-2 con l’avanzamento di Skriniar davanti alla difesa. Lo slovacco ha già giocato in questa posizione in Nazionale con risultati soddisfacenti, e potrebbe formare un centrocampo inedito con Vecino e Perisic, ed il lancio dal primo minuto di Lisandro Lopez al fianco di Miranda.

TUTTE LE INFO SULL’INTER; ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM DI PASSIONEINTER.COM

A LEZIONE DI CALCI PIAZZATI CON MIHAJLOVIC 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy