L’intervista social di Wanda Nara: “Felice a Milano. Mauro è pronto per l’Argentina, nel futuro il Newell’s. Con Maxi Lopez…”

L’intervista social di Wanda Nara: “Felice a Milano. Mauro è pronto per l’Argentina, nel futuro il Newell’s. Con Maxi Lopez…”

La showgirl argentina, moglie e agente del capitano nerazzurro, ha risposto ad alcune domande dei suoi fan

di Raffaele Caruso

Tra pochi giorni, esattamente il 15 luglio, scadrà la possibilità per i top club europei di esercitare la clausola da 110 milioni inserita nel contratto di Mauro Icardi.

Il capitano nerazzurro, che in questa prima settimana di ritiro ha lavorato a parte svolgendo un programma di allenamento personalizzato, non ha comunque nessuna intenzione di lasciare Milano e avvierà con la dirigenza dell’Inter i discorsi per un importante adeguamento di contratto.

Intanto Wanda Nara, sua moglie e agente, rompe il silenzio e lo fa con un’intervista “social” visibile tra le sue storie di Instagram. La showgirl argentina infatti ha risposto a diverse domande dei suoi fan.

Tanti gli argomenti trattati e importanti dichiarazioni legate anche all’ambiente nerazzurro. Ecco i passaggi chiave.

Quando arriva il momento di Icardi in Nazionale?”

Mauro è pronto”.

Hai amici in Italia?”

“È per molti di loro che io sono felice a Milano”.

Qual è il rapporto con il tuo ex marito Maxi Lopez?”

Andiamo d’accordo”.

“Sesto figlio con Mauro?”

Si

Viaggi tanto con lui?”

In realtà a Mauro non piace tanto viaggiare. Preferisce rimanere a casa. Lo fa perché a me piace farlo”.

Mauro giocherà con il Newell’s ad un certo punto della sua carriera? Lo aspettiamo”

Da questa parte il desiderio è lo stesso”.

Screenshot_20180713-024314_Instagram

LEGGI ANCHE – L’INTER E LA MALEDIZIONE DEL ’10’: DOPO SNEIJDER, FLOP E PROMESSE MANCATE

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

WANDA NARA, CHE CURVE: LA MOGLIE DI ICARDI SI METTE IN MOSTRA SUI SOCIAL

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy