Pioli: “La Champions sarebbe un risultato eccezionale. Icardi sarà capocannoniere. Emozionato per l’affetto dei tifosi”

Pioli: “La Champions sarebbe un risultato eccezionale. Icardi sarà capocannoniere. Emozionato per l’affetto dei tifosi”

Le parole di Stefano Pioli, allenatore dell’Inter, in conferenza stampa

Stefano Pioli, allenatore dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida contro il Torino, valida per la 29° giornata di Serie A, in programma sabato 18 marzo 2017 alle ore 18.00. Segui la conferenza live su passioneinter.com.

Pioli parte da Inter Channel: “In questo momento stiamo bene, dobbiamo pensare con concentrazione alla gara di sabato. La sosta ci toglierà tanti calciatori, ma chi non sarà convocato avrà la possibilità di lavorare per prepararsi al rush finale. La ripresa con la Sampdoria di lunedì è importante perchè abbiamo giocatori che arrivano il giovedì e possiamo prepoararci al meglio. Il derby è il derby, ma dobbiamo pensare prima al Torino. Fabio De Luigi è molto simpatico, semplice, come nei suoi film”.

MODULO E TESTA –Sento che stiamo vivendo un momento positivo e lavorando per proseguire. Il sistema di gioco non conta, conta interpretazione, la voglia, l’intensità. Tutte queste situazioni ci sono state nella nostra settimana, che è stata ottima”

BANEGA –Ever è un giocatore di qualità, che sa trovare gli spazi per renderci pericolosi. Adesso sta bene“.

SCELTE – “Io non spiego mai le mie scelte, i giocatori sanno che scelgo il meglio per la gara. Stanno tutti molto bene e ho tanta qualità. Scelgo una partita alla volta. Scelgo i giocatori in base a quello che voglio per la gara. Se vogliamo essere più offensivi, o più difensivi”.

TORINO – “E’ una squadra forte, solida che in casa ha perso solo con la Juventus. Servirà una buona prestazione. Ha segnato tanti gol, ha giocatori di qualità. Un allenatore che sa motivare e stimolare. E’ una squadra da rispettare, consapevoli delle nostre qualità

DERBY – “Derby alle 12.30? Capisco la domanda perché è importante, ma voglio pensare alla gara di Torino. Abbiamo giocato poco a San Siro di giorno. Se di notte fa effetto, di giorno mi piace tantissimo, soprattutto quando c’è entusiasmo e passione. Facendo così tutti potranno vedere questa grande gara”

TIFOSI – “Mi ha emozionato l’affetto dei tifosi, mi rende ancora più attento e concentrato. Quello che abbiamo fatto fino ad ora ha senso se contibnuiamo con i risultati importanti. Passa tutto dalle prossime gare e dalla voglia di essere squadra in ogni gara“.

CHAMPIONS –Non dobbiamo pensare alle altre sfide, ora pensiamo solo al Torino. Dobbiamo vincere con continuità. Abbiamo pensato alla classifica finale dello scorso campionato e la quota Champions è a 80 punti, ma potrebbe anche alzarsi. Dobbiamo fare qualcosa di eccezionale con la consapevolezza di vincere tante partite e avere rispetto nell’avversario. Pensando una partita alla volta. Testa al Torino e sulla possibilità di portare a casa altri 3 punti.  Credo che queste valutazioni le faremo a maggio. Continuare a viaggiare su questi ritmi sarebbe molto importante. Mancano ancora 10 partite e 30 punti a disposizione, anche se non abbiamo un calendario facile, ma con scontri diretti che sono utili. Bisogna, però, pensare una partita alla volta. E’ stata un’ottima settimana, abbiamo lavorato con attenzione per le difficoltà della gara“.

MERCATO – “Ausilio è fortunato perchè può viaggiare. Io sono stato a casa a guardare Monaco-City perché guardo tutte le partite di un certo livello”.

GRUPPO – “Cerco di essere sempre me stesso, sei più credibile, ma non puoi piacere a tutti. Qualcuno non era d’accordo con me, ma l’importante è lavorare e far credere nei valori.  Ho trovato un gruppo intelligente, responsabili e con grandi valori. Lavoriamo con grande intesa“.

BROZOVIC – “E’ un giocatore di qualità, intelligente, dinamico e completo. Non credo abbia una posizione fissa da occupare in campo. Brozovic ha tutte queste caratteristiche”.

PANCHINA – “Sono concentrato sul presente. Lavorando bene possiamo ottenere buoni risultati quest’anno e per il futuro”.

CAPOCANNONIERE – “A maggio vedo avanti Icardi. Ha delle capacità per essere il capocannoniere della Serie A. E’ un giocatore importantissimo, ha segnato tanti gol, ma è determinante anche per aiutare la squadra, è il nostro capitano. Da sempre il massimo e tutti siamo soddisfatti. Sa che fare gol è il primo pensiore. Belotti è eccezionale“.

I NUMERI DI SCHICK, OBIETTIVO DELL’INTER

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy