Mancini, in caso di qualificazione in Champions League può arrivare il rinnovo

Mancini, in caso di qualificazione in Champions League può arrivare il rinnovo

Dopo gli ultimi turbolenti giorni, tra il tecnico e la società nerazzurra sembra esserci una tregua: decisive le rassicurazioni del Suning

mancini mazzarri

Sono stati giorni caldissimi quelli tra Roberto Mancini e l’Inter: ad un certo punto la rottura era sembrata inevitabile, tanto che si era parlato addirittura di dimissioni del tecnico. Ora, dopo l’incontro a New York tra lo jesino e i rappresentanti del Suning, la situazione sembra un po’ più rilassata. Come riporta il Corriere dello Sport, i nuovi proprietari cinesi hanno infatti garantito al Mancio il rinnovo di contratto in caso di qualificazione alla prossima Champions League. Il Suning ha anche chiesto al tecnico di provare a ricomporre il rapporto con il Presidente Thohir in quanto il tycoon indonesiano è e rimane l’uomo di riferimento della proprietà cinese in Italia: una tensione tra i due sarebbe controproducente per l’intero ambiente e per i cinesi viene prima di tutto sempre e solo il bene della società nerazzurra.

Mancini è stato rassicurato anche per quanto riguarda il mercato: Suning ha fatto un grande investimento per acquisire la società nerazzurra e ne ha in programma altri per il futuro. Il gruppo cinese avrebbe voluto fare un regalo al tecnico già in questa sessione di mercato, ma per questioni di FFP al momento non è possibile: per ora la rassicurazione è quella che non verrà venduto nemmeno uno dei titolari e che verranno inseriti in rosa almeno altri due giocatori nuovi. In attesa del mercato di gennaio, quando Suning avrà più possibilità di spesa dopo aver trovato sponsor e partner cinesi: la proprietà accontenterà Mancini nel caso in cui servano nuovi acquisti per la volata Champions. Finire nelle prime tre posizioni per guadagnarsi il rinnovo: il Mancio è carico e si fida, ora la parola passa al campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy