Mancini che bordata a Mourinho: “La Champions del 2010 vinta dall’Inter grazie al mio lavoro”

Mancini che bordata a Mourinho: “La Champions del 2010 vinta dall’Inter grazie al mio lavoro”

L’ex tecnico nerazzurro dichiara di non aver mai avuto i mezzi necessari per alzare la Champions League

1 Commento
intervista mancini

Roberto Mancini, dopo la separazione dai colori nerazzurri nello scorso agosto, riparte dalla Russia alla guida dello Zenit San Pietroburgo. Il nuovo allenatore del club russo ha iniziato quest’oggi la preparazione in Austria con i suoi nuovi giocatori e ha fissato l’obiettivo minimo stagionale. Ecco le parole riportate da ftbl.ru: “Abbiamo grandi sostenitori, i migliori del mondo. Questo sarà il motore che ci porterà alla vittoria. Presto avremo lo stadio nuovo e voglio vederlo ogni partita pieno al 100%. Lo Zenit è una grande squadra e può ancora migliorare. Dobbiamo assolutamente tornare in Champions League”.

E proprio su quella coppa dalle grandi orecchie mai vinta, il Mancio dichiara di non aver mai avuto i mezzi necessari per poterla alzare: “E’ il trofeo più importante al mondo, il problema per me è stato non avere mai una squadra in grado di vincerla. Quando andai all’Inter era nel momento in cui era in cattive condizioni. Poi hanno vinto senza di me ma con la base che avevo costruito io. E credo ache anche al Manchester City manchi qualcosa prima di vincerla”.

LA PRIMA CONFERENZA DI SPALLETTI IN 10 SEMPLICI FRASI

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. elena.bassi.i_232 - 1 settimana fa

    secondo me è anche grazie al lavoro di Trapattoni che negli anni 80 fece un campionato stratosferico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy