Mancini: “Vicini alla Puglia, Touré uno dei migliori al mondo”

Mancini: “Vicini alla Puglia, Touré uno dei migliori al mondo”

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro direttamente dal ritiro in Val Pusteria in cui ribadisce la propria stima per il centrocampista ivoriano

allenamento inter

L’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini, è stato raggiunto dai microfoni di Premium Sport per commentare questi giorni di ritiro. Le prime dichiarazioni sono rivolte ai fatti accaduti in Puglia: “Vorrei mandare un abbraccio da parte di tutti noi a tutte le famiglie delle vittime dell’incidente. Siamo tutti vicini alla Puglia”. Poi, ha parlato del campo e della squadra: “Questa sarà la seconda partita, abbiamo lavorato molto e la cosa importante per me è che i giocatori non si facciano male. Cerco di fare del mio meglio come ho sempre fatto. La nuova proprietà? Ci siamo incontrati una volta — ha aggiunto Mancini —. Per tutti i tifosi dell’Inter è un passo importante, l’Inter merita di avere grandi giocatori come è sempre stato. Credo che la Juventus sia la squadra più forte, anche se poi nel calcio non si sa mai. Ci proveremo quest’anno”.

Infine, l’allenatore nerazzurro risponde così alle domande su Yaya Touré“Rimango convinto che Yaya Tourè sia uno dei migliori centrocampisti al mondo, uno che in Italia non hanno mai visto. Quelli lo giudicano sulla base della semifinale di Champions dell’anno scorso, dove era un po’ giù di condizione, di calcio non capiscono niente. L’accostamento alla panchina della nazionale inglese? Fa piacere: quella dell’Inghilterra è una panchina importante, io sono qui”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy