Mandorlini: “All’Inter giocavo partite incredibili e mi davano 5 in pagella. Mihajlovic? Allena senza aver vinto nulla”

Mandorlini: “All’Inter giocavo partite incredibili e mi davano 5 in pagella. Mihajlovic? Allena senza aver vinto nulla”

L’ex difensore nerazzurro racconta le difficoltà che ha riscontrato nella sua carriera, prima da calciatore ed ora come tecnico

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

L’Inter di Luciano Spalletti prepara la difficile trasferta di domenica: alle 12:30 affronterà il Torino allenato dall’ex Walter Mazzarri. L’allenatore attualmente svincolato, Andrea Mandorlini, che nella sua carriera ha militato in entrambi i club, ha ricordato i tempi in cui giocava in nerazzurro, elogiando il tecnico di allora, Giovanni Trapattoni, e non risparmiando una stilettata nei confronti di un altro ex della Beneamata, Sinisa Mihajlovic. Ecco le sue parole ai microfoni di Toronews.it“Ai miei figli ripeto sempre che per noi la strada è piena di curve, di rettilinei ce ne sono pochi. Per me è stato così già da giocatore: al Toro, dopo aver giocato trenta partite a 19 anni, aprirono le porte agli stranieri, arrivò Van de Korput e allora “Mandorlini vai in prestito”; all’Inter giocavo partite incredibili, poi 5 in pagella”.

Mandorlini prosegue con alcune riflessioni sulla sua carriera e su alcuni colleghi, come Sinisa Mihajlovic: “È stato un onore essere allenato dal Trap (all’Inter, ndr). Gente come lui o Mazzone mi ha dato tanto dal punto di vista caratteriale, come uomo. È anche grazie a loro se queste curve riesco ad affrontarle, perché oggi veramente mi viene il nervoso. Dopo tutto quello che ho fatto a Verona, dopo il record di risultati utili consecutivi nella storia dell’Atalanta, dopo aver vinto un campionato di C senza mai perdere una partita, io sono a casa. Senza squadra. Non ero mai stato fermo una stagione nella mia carriera da allenatore, poi negli ultimi due anni sono stato fermo praticamente un anno su due. Sono sinceramente sorpreso. È il bello e il brutto del calcio. Chi ha fatto qualcosa nella sua carriera viene dimenticato in un attimo, chi invece ha ottenuto molto, molto meno non si dimentica mai. Queste sono le cose che mi fanno un po’ incavolare. Voi al Toro (che ringrazio perché è stata la mia famiglia, l’inizio di tutto, a Torino ho anche conosciuto mia moglie) avete avuto uno come Mihajlovic, un sergente di ferro. Non me ne voglia, lo uso solo come esempio, ma lui non ha mai vinto nulla e continua a essere trattato bene dai media. Da allenatore non ha raggiunto nessun traguardo, dove è stato lo hanno spesso mandato via eppure parla come se avesse vinto i Mondiali, con questa spavalderia, con questa arroganza”.

LEGGI ANCHE – Nuova maglia Inter 2018/2019: ecco le prime immagini

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SUPER GOL DI VALU IN ALLENAMENTO CON LA MAGLIA DEI 100 GOL DI ICARDI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy