Mazzarri: “La mia esperienza all’Inter è stata positiva. Ho avuto Icardi: era agli inizi, ora è un campione a livello internazionale”

Mazzarri: “La mia esperienza all’Inter è stata positiva. Ho avuto Icardi: era agli inizi, ora è un campione a livello internazionale”

Il tecnico del Torino ha parlato in conferenza stampa del match in programma domani

di Donato Cerullo, @donatocerullo
intervista mazzarri

Il tecnico granata Walter Mazzarri ha parlato alla vigilia del match contro l’Inter, in programma alle 12:30 allo stadio Grande Torino: “È evidente che quando io parlo di verifiche, dico che domani sarà molto più probante delle ultime duedove abbiamo fatto bene sotto vari punti di vista. Ma è chiaro che dobbiamo migliorare: sarà, domani, una gara difficile, i numeri parlano chiaro”.

GOL“Dovremo stare attenti ovunque, in tutte le zone del campo. Io non amo parlare prima delle gare, voglio verificare anche io stesso il mio Torino. Voglio vedere quando si gioca come la squadra rende, al di là del lavoro che fanno in settimana. Il valore dei nostri avversari è abbastanza evidente”.

INTER“Spalletti è sempre molto bravo a cambiare, anche in base all’avversario. Quindi la loro formazione la scopriremo domani. Anche noi siamo pronti a cambiare rispetto a cosa faranno loro. Luciano è un bravo allenatore”.

ESPERIENZA A MILANO – “Per me è stata positiva. Questa è stata particolarmente positiva, per numeri, momento in cui ero arrivato, tutte le difficoltà. Gli allenatori vanno valutati in base al valore della squadra che hanno: credo che il tempo sia stato galantuomo. Sono i fatti a dover parlare, sempre. A livello personale è stato il mio primo esonero, è l’unica cosa che mi dà fastidio: non ci fosse stato, sarebbe stato bello. Tutto qui”.

ICARDI-BELOTTI – “All’epoca Mauro era appena arrivato dalla Sampdoria e c’era da verificare la sua tenuta in un club importante. Mi ricordo che, col mio staff, lavoravamo molto per farlo migliorare col sinistro. C’era Milito a fine carriera, andava affinato in alcune cose ma si vedeva che era un attaccante di razza. Oggi è diventato un campione a livello internazionale”. E Belotti potrebbe avere un futuro simile a quello di Icardi? “Sono fortissimi, ognuno ha le proprie caratteristiche. Per me, Belotti è forte come Icardi. Sono due bomber, quando stanno bene vedono la porta come pochi. Quando stava bene l’anno scorso ha fatto tantissimi gol. Se quest’anno non si fosse infortunato ne avrebbe fatti tanti ugualmente, anche se comunque non ne ha fatti pochi, in rapporto ai minuti giocati”.

 

LEGGI ANCHE – VERSO TORINO-INTER, I CONVOCATI DI SPALLETTI: OUT VECINO!

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

CR7 L’HA FATTO ANCORA: CHE GOL IN ALLENAMENTO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy