Milan-Inter, il derby delle difese: lo 0-0 non si vedeva da tre anni

Milan-Inter, il derby delle difese: lo 0-0 non si vedeva da tre anni

Ottima prova per entrambe le retroguardie nel match di ieri pomeriggio

di Antonio Siragusano

 

Rispetto alle sfide degli ultimi tempi, il derby tra Milan ed Inter andato in scena nel match di recupero di ieri pomeriggio ha regalato ai tifosi meno reti e meno spettacolo. Nella conferenza della vigilia, Spalletti era stato chiarissimo sulle intenzioni della propria squadra: comandare il gioco e dominare il campo. Di contro, il Milan, ha preferito aspettare e giocare di ripartenza, sperando in una disattenzione della retroguardia nerazzurra

Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, in effetti questo è stato il canovaccio della sfida nella quale le retroguardie del Milan e dell’Inter hanno brillato molto di più dei settori offensivi, e quindi non c’è stato equilibrio tra attacco e difesa. Anzi: è stata proprio la netta superiorità della coppia Bonucci­-Romagnoli su Icardi e compagni, e quella del tandem Skriniar­-Miranda sulle punte rossonere a indirizzare la partita verso lo 0-­0. Poche volte si vede l’attaccante, milanista o interista, saltare il diretto avversario, e questa è un’altra spiegazione del risultato. Gli uomini di Gattuso, su 16 dribbling tentati, ne hanno azzeccati solo 7 (Bonaventura leader con 3) e quasi mai in zona calda. Alla squadra di Spalletti, su 19 dribbling provati, ne sono riusciti soltanto 8 (D’Ambrosio, un terzino, superstar con 4). Ma se non si salta il nemico e se non si crea la superiorità numerica, è difficile essere pericolosi.

LEGGI ANCHE — Top & Flop Milan-Inter

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

MAURO ICARDI, 100 GOL IN SERIE A E PER L’INTER E’ SOLO L’INIZIO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy