Milito: “Gran legame con i tifosi dell’Inter. I miei gol e i derby…”

Milito: “Gran legame con i tifosi dell’Inter. I miei gol e i derby…”

Diego Milito ha parlato del legame con i tifosi dell’Inter, della squadra del Triplete, dei gol decisivi segnati in quella magica stagione e dei derby disputati in nerazzurro

Commenta per primo!
intervista milito

Diego Milito ha scritto capitoli indelebili della storia dell’Inter: le sue esultanze dopo i gol che hanno regalato i tre trofei nel 2010 sono fotografie indelebili nel cuore e nella testa dei tifosi della Beneamata. Rivedere certe immagini emoziona non solo i sostenitori nerazzurri, ma anche lo stesso Principe. L’ex numero 22 ha parlato a Inter Channel:

TIFOSI – “Ho un grande legame con i tifosi, dal primo giorno in cui sono arrivato a Milano mi hanno sempre trattato benissimo e io ho cercato di ricambiare questo affetto con le mie prestazioni in campo. Sono felicissimo di come mi hanno riaccolto”

DERBY – “Ho avuto la possibilità e la fortuna di segnare in tanti derby. Sono sempre partite particolari, i gol nei derby lasciano sempre un segno. Per noi giocatori e per la gente significa molto, sono partite sentite e speciali”.

GRUPPO – “I giocatori dell’Inter del Triplete avevano grande voglia di rivincita. Ci siamo compattati subito per arrivare in alto e raggiungere i nostri obiettivi. Eravamo un gruppo straordinario con giocatori di grande qualità e un allenatore straordinario. Vincemmo il derby, fermammo il Barcellona nei gironi in Champions League e lì iniziò davvero la nostra marcia”

CHELSEA-INTER – “Ai sorteggi, quando ci toccò il Chelsea, c’era un’atmosfera un po’ pesante perché l’Inter non passava gli ottavi da qualche anno. A Stamford Bridge giocammo una delle migliori partite, poi andammo avanti”.

GOL DECISIVI – “Sono match in cui ti giochi tutta la stagione, hanno una carica emotiva speciale. Contro il Siena Zanetti fece un grande giocata, era difficile perché non riuscivamo a sbloccarla. A Madrid arrivammo con la carica giusta e dopo aver vinto già due titoli che ci toglievano un po’ di pressione. Avere un po’ di paura aiuta ad affrontare meglio certe sfide, di regala la giusta adrenalina”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy