Milito: “Strama e Mou sono simili. L’Inter sarà la mia ultima squadra europea”

Milito: “Strama e Mou sono simili. L’Inter sarà la mia ultima squadra europea”

Commenta per primo!

Diego Milito, attaccante nerazzurro, simbolo del Triplete che continua a “fare conquiste” tra i cuori dei tifosi interisti, ha parlato in una lunga intervista dell’ormai  solito paragone tra Stramaccioni e Mourinho: ?Ogni allenatore è fatto a modo suo e va rispettato il suo lavoro. José ha vinto tutto, Andrea è alle prime armi, ma non mi piace fare paragoni. Entrambi hanno una capacità innata nel raffrontarsi con i campioni, sono simili perché riescono a far arrivare perfettamente il loro messaggio ai giocatori e così riescono a farli esprimere al meglio?.

Durante il breve periodo di Gasperini sulla panchina nerazzurra, l’Inter non è stata capace di assimilare le sue idee di gioco, soprattutto quella della difesa a tre. Ora, grazie a Stramaccioni, sembra che la squadra abbia assimilato al meglio questo tipo di impostazione:  ?Forse non avevamo i giocatori adatti, poi abbiamo avuto poco tempo per lavorare con Gasperini. Adesso è diverso: abbiamo assimilato questo sistema di gioco, siamo più equilibrati e ci sentiamo più sicuri?.

Il Principe continua la sua intervista, dichiarando a TuttoSport di sentirsi in ottima forma: ?Non si era visto un Milito così in palla nemmeno nella stagione del Triplete? E? vero. E non ho cambiato né modo di lavorare, tanto meno i carichi in allenamento. Il segreto, però, è semplicissimo: ho fatto tutto il ritiro a Pinzolo, cosa che non riuscivo a fare proprio da quell’estate?.

Da attaccante di razza, Milito sente di dire la sua sul tridente nerazzurro. Tra lui, Palacio e Cassano c’è gran feeling: “?Nessuno in Italia ha un tridente così ben assortito come il nostro, sono d?accordo perché abbiamo trovato equilibrio e abbiamo davvero molte soluzioni per mettere in crisi le difese avversarie. Cassano? Non sono stupito che faccia così bene. Stiamo parlando di un calciatore straordinario, che può metterti la palla giusta in qualsiasi momento. Un giocatore che, palla al piede, ogni volta può creare un pericolo. Lui è uno che si gode la vita e fa molto ridere, è un bel personaggio e una buonissima persona. Intesa Milito-Palacio? Nasce fuori dal campo. Siamo amici, passiamo tanto tempo insieme e per questo in partita riusciamo a capirci semplicemente da uno sguardo?.

Il Principe, a proposito del suo contratto in scadenza per il 2014, conclude la sua intervista con una dichiarazione d’amore ai colori nerazzurri: “Manca tanto di quel tempo’ Io qua sto benissimo, vediamo cosa succede. Però posso assicurare che la mia ultima squadra in Europa sarà l’Inter?.

Follow @BiancaRinaldi3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy