Miranda: “5 rossi in 15 partite, non è normale. Sullo scudetto…”

Miranda: “5 rossi in 15 partite, non è normale. Sullo scudetto…”

Miranda commenta ironicamente l’ennesima espulsione ed analizza lo status attuale dell’Inter.

di Mattia Passariello, @Mattia95Inter
intervista marani

Durante la partita contro il Genoa l’Inter ha subito l’ennesima espulsione, nella circostanza quella di D’Ambrosio. Miranda ha commentato così l’episodio: Non mi è mai capitato di vedere 5 cartellini rossi in 15 partite, è chiaro che non è normale. Noi non siamo una squadra aggressiva, ma una che cerca sempre di giocare il pallone. Non è normale, ma almeno ci stiamo abituando a giocare anche in 10, Mancini dovrà in allenamento iniziare a farlo perché è una cosa che capita spesso”

Il difensore brasiliano ha svelato il “segreto” della fase difensiva solidissima di questa stagione: “Per noi difensori è tutto più facile perche tutta la squadra si sacrifica e quindi voglio fare i complimenti ai miei compagni. Il mio rendimento è aiutato dal lavoro della squadra che sin dal primo attaccante all’ultimo compagno di reparto corrono in cerca del pallone. Io e Murillo manteniamo sempre un livello altissimo di concentrazione perché il livello del calcio italiano mi ha sorpreso, è altissimo e per questo dobbiamo sempre fare attenzione”.

Sulla partita e le ambizioni interiste: “Era importante tornare subito a vincere, la nostra è una rosa molto completa e Mancini può sempre scegliere al meglio. Lo Scudetto? Vedremo alla fine dove saremo, se saremo da titolo o da zona Champions. Non si possono paragonare squadre come questa e l’Inter del 2010, ci sono troppi fattori che divergono. Questa Inter è molto forte e lo dimostrerà nel corso del campionato”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy