Miranda: riecco il vecchio leader in una nuova veste

Miranda: riecco il vecchio leader in una nuova veste

Il difensore brasiliano ha cambiato il suo approccia, grazie anche all’apporto di Gary Medel

di Francesco Gallone, @gallooone

L’appannamento mostrato nella fase centrale di stagione aveva un po’ fatto preoccupare i tifosi, lasciando presagire l’inizio del viale del tramonto per Joao Miranda. Ma fortunatamente per loro, non è stato così visto che nelle ultime partite il centrale brasiliano è ritornato ai suoi livelli ma in una veste nuova: “Avere al fianco il cileno gli ha sicuramente giovato, anche a livello dialettico, visto che ora lo si vede spesso dare indicazioni ai compagni. Sapendo che in seconda battuta è pronto Medel, di fatto si è rivisto il Miranda che azzanna l’avversario più che aspettarlo. Emblematica la prestazione contro l’Atalanta, in cui ha progressivamente spento l’esuberanza ­ 11 anni in meno e 7 chili in più ­ di Petagna. Uno che non pensa solo al gol, ma lavora duro per aprire spazi, difende palla, dà e prende botte per far salire i compagni. Eppure Miranda lo ha tenuto alla grande, permettendosi addirittura un coast to coast di 60 metri e le solite sortite offensive sui calci piazzati. Anche se il brasiliano è fermo ad un solo gol (contro la Samp, nel febbraio 2016) in 61 presenze interiste. Ma resta il fatto che con Medel ­ che è anche più portato ad avviare l’azione ­ l’intesa è ottima”.

(La Gazzetta dello Sport)

MOU E CONTE QUASI ALLE MANI, IL 4° UOMO LI SEPARA A FATICA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy