Moratti: “Mi aspettavo che Thohir investisse di più”

Moratti: “Mi aspettavo che Thohir investisse di più”

L’ex numero uno nerazzurro ha parlato delle nuove dinamiche societarie nerazzurre

Intervistato all’uscita degli uffici Saras, l’ex patron nerazzurro Massimo Moratti ha parlato dell’attuale situazione in casa Inter, lasciando parecchi spunti di discussione, sia tecnici che societari: “Pensare al quarto posto prima dell’inizio della stagione poteva essere una cosa positiva, però per come erano andati i primi mesi ci si sarebbe potuto aspettare anche qualcosa in più; detto questo credo comunque che Mancini resti alla guida della squadra. L’ingresso del Suning? La trattativa è in corso. Thohir? Speravo che potesse investire un po’ in più, anche se non è proprio così facile con le nuove norme del Fair Play finanziario; non è poi questione di spendere poco o tanto. E’ questione di spendere in modo che compri giocatori che ti servono. Magari fortissimi non ti servono e meno forti ti servono. E lì è fortuna ed è anche trovare un accordo con l’allenatore”.

Moratti ha poi speso anche qualche parola per Simeone, pedina dell’Inter che fece alzare al presidente il suo primo trofeo nerazzurro, la Coppa Uefa a Parigi nel 1998: “Spero che possa arrivare sulla panchina nel futuro, ma al momento un allenatore già ce l’abbiamo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy