INTER CHE NUMERI – Brozovic re delle verticalizzazioni, Medel è ovunque. Murillo non perde un contrasto

INTER CHE NUMERI – Brozovic re delle verticalizzazioni, Medel è ovunque. Murillo non perde un contrasto

scudetto inter

Per espugnare il Castellani, Roberto Mancini si affida a quelle che l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport ha definito le 5 colonne nerazzurre: Murillo, Ljajic, Medel, Brozovic e Mauro Icardi.

MURILLO – Il centrale colombiano, piacevole sorpresa di inizio stagione, spicca per numero di palloni intercettati (2,21 in media a partita contro il 2,13 della media per ruolo) e di contrasti vinti (81%).

LJAJIC – L’esterno offensivo ha giocato solo 646 minuti, con una media di 2,45 occasioni create per partita, più del doppio della media per ruolo pari a 0,85. La precisione non è quella di un cecchino (solo 45%) ma il rapporto tiri nello specchio (6) e gol (2) è confortante.

MEDEL – Il pitbull cileno copre più del 75% del campo durante la gara, la media dei passaggi positivi è di 57,57 a partita, più del 100% rispetto alla media dei centrocampisti di A (28,38%)

BROZOVIC – Numeri positivi anche per il croato che su 656 minuti giocati ha collezionato una media verticalizzazioni pari a 11,67 per gara e una media di passaggi riusciti di 27,58 per match.

ICARDI – Rispetto a inizio stagione il capitano nerazzurro svaria molto di più sul fronte offensivo, anche se la zona calda resta sempre quella centrale. La precisione di Maurito è del 58% ma il dato che spicca è la % realizzativa a partita: 37 rispetto ai 17 della media per ruolo. 1094 i minuti giocati e 7 gol su 19 tiri.

LEGGI ANCHE –> Le probabili formazioni di EMPOLI-INTER: torna Kondogbia, Jovetic parte dalla panchina

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy