Pagelle, Bologna-Inter 0-1: Icardi gol, Melo e Kondogbia sciagurati

Pagelle, Bologna-Inter 0-1: Icardi gol, Melo e Kondogbia sciagurati

HANDANOVIC: 6,5 – Un solo intervento, un miracolo. Scusate se è poco. DECISIVO.
SANTON: 6 – Pochi cross, poche iniziative, potrebbe fare molto di più ma merita comunque la sufficienza. SUFFICIENTE.
RANOCCHIA: 6,5 – Era l’osservato speciale di oggi dopo un lungo periodo di panchina, gioca bene la sua occasione, favorito anche da un attacco del Bologna inesistente. Di testa sono tutte sue. BENE COSI’.
MIRANDA: 6,5 – Solita sicurezza nei novanta minuti. Nessuna novità su questi schermi. SOLIDO.
JUAN JESUS: 6,5 – In crescita, meno frenetico del solito, gioca con la testa sulle spalle e sfrutta tutta la sua velocità. CAPARBIO.
FELIPE MELO: 4,5 – Rosso giusto o rosso non giusto, si prende due gialli da sciocco in pochi minuti. Che saltasse la Roma era cosa quasi ovvia, con la sua media-ammonizioni, ma la frittata è grossa. Non particolarmente brillante durante tutta la partita, troppi errori di sufficienza. INGENUO.
KONDOGBIA: 5 – Non ci siamo! Primo tempo pessimo: confuso, scoordinato, irruento e chi più ne ha più ne metta. Poca roba nel secondo tempo. Manca ancora all’appello ed è ufficialmente un caso. MISTERO.
BROZOVIC: 6,5 – Il più positivo tra i centrocampisti nerazzurri, nella confusione tremenda dei primi quarantacinque minuti riesce a tirare fuori qualcosa di buono. Poi è bravo ad aprire per Ljajic in occasione del gol. POSITIVO.
PERISIC: 5,5 – Contribuisce al vantaggio nerazzurro ma non disputa una buona partita. Ha un ragazzo sulla sua fascia e lo supera solo una volta. Troppo troppo timido. DISCONTINUO.
GUARIN (dal 29′ st): 6,5 – Buon impatto sulla partita, tanta grinta a servizio della squadra. DETERMINATO.
LJAJIC: 6,5 – Primo tempo nullo, ma ha la compagnia di dieci giocatori, dopo il vantaggio, creato proprio da un suo assist e dal suo altruismo, si sblocca e dimostra tutte le sue qualità. SEGNALI POSITIVI. PALACIO (dal 43′ st): sv
ICARDI: 6,5- Ritorno al gol per il capitano nerazzurro. Nel primo tempo non gli arriva un pallone ma, di certo, non ci mette nulla del suo per farsi trovare, poi l’assist perfetto di Ljajic e una palla comoda comoda da spingere in porta. Rete che vuol dire fiducia, rete che può sbloccare il capocannoniere dello scorso anno.BIABIANY (dal 36′ st): sv
MANCINI: 6,5 – Primo tempo di urla e improperi per una squadra che dorme. Ancora una volta la sveglia arriva in dieci uomini. Tre punti che pesano ma bisogna lavorare, e molto, sulla testa e sul gioco. MEZZO PIENO O MEZZO VUOTO?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy