Pagelle, Inter-Milan 1-0: Guarin decide, Melo che grinta!

Pagelle, Inter-Milan 1-0: Guarin decide, Melo che grinta!

Pagelle Inter-Milan: i voti dei nerazzurri

HANDANOVIC: 6,5 – Subito decisivo sugli attaccanti del Milan, bravo in fase d’uscita e sempre sicuro. VALORE AGGIUNTO.

JUAN JESUS: 7 – Primo tempo con qualche sofferenza ma alla distanza si rende protagonista di una delle sue migliori partite. L’infortunio spezza un incantesimo a tinte nerazzure. IELLATO.

TELLES (dal 68′): 6 – Rischia un autogol pazzesco appena entrato, poi dimostra i suoi pregi e difetti: ottima spinta e ingenuità difensiva, quando atterra Cerci a pochi secondi dalla fine della partita. DA VALUTARE.

MURILLO: 6 – Partenza da brivido dove non ne imbrocca una ma la sua esplosività è determinate quando i giochi si fanno seri e a quel punto non passa nemmeno l’aria. ARGENTO VIVO.

MEDEL: 6 – Schierato per la prima volta da difensore centrale, trema e traballa insieme a Murillo ma col passare dei minuti prende le misure e serra la cerniera. DUTTILE.

SANTON: 6 – Iniziative non molte, bene in fase difensiva. Partita ordinata. DISCIPLINATO.

FELIPE MELO: 7 – Che esordio a San Siro!! Grinta da vendere e piede niente male. Mancini l’ha voluto a tutti i costi e lui risponde sin da subito con le sue principali caratteristiche. GUERRIERO.

KONDOGBIA: 6,5 – Primo tempo anonimo, in versione sbiadita, nel secondo tempo esce fuori in tutta la sua possenza ed eleganza, con numeri che strappano gli applausi di San Siro. SEGNALI DA CAMPIONE.

GUARIN: 7,5 – Si parla dei milioni di Kondogbia, del nuovo acquisto di Felipe Melo, di Perisic e Jovetic, ma non si parla mai di lui, che in queste prime partite ha sempre garantito buone prestazioni. Il tiro a giro, di sinistro, a battere Diego Lopez è la sua consacrazione e San Siro deve inchianarsi al Guaro. RUGGITO.

PERISIC: 5,5 – Esordio in chiaroscuro per il gioiellino ex Wolfsburg che deve assorbire schemi di Mancini e ritmi del calcio italiano. Poco a suo agio nella posizione di trequartista. RIMANDATO.

RANOCCHIA (dal 84′): sv

JOVETIC: 6,5 – Nel primo tempo è l’unico che accende la luce, almeno ad intermittenza, quando ha la palla nei piedi è sempre un pericoloso per gli avversari. Conferma di essere uno degli elementi più in forma della squadra. VIVACE.

PALACIO (dal 72′): sv

ICARDI: 5,5 – Recuperato forse troppo in fretta dall’infortunio, si fa ipnotizzare da Diego Lopez sul finale del primo tempo. Meno incisivo del solito, rimanda ancora l’appuntamento col gol in un derby. ACCIACCATO.

MANCINI: 6,5 – Il puzzle manca ancora di qualche pezzo collocato al punto giusto ma avere nove punti nel frattempo non guasta e poi vincere un derby. RAGGIANTE.

Leggi anche le pagelle del MILAN su pianetamilan.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy