Caso Pirelli: cerotto sullo sponsor, Gandler…

Caso Pirelli: cerotto sullo sponsor, Gandler…

L’Inter cercava un nuovo sponsor per le maglie d’allenamento, ma la questione doveva restare segreta

L’Inter scesa in campo ieri per l’allenamento ad Appiano Gentile presentava un cerotto sulle maglie volto a coprire lo sponsor. A chiarire il motivo di questo caso diplomatico scoppiato nei confronti della Pirelli è, tra gli altri, La Stampa. Premesso che l’accordo con Pirelli non prevede la sponsorizzazione delle divise di allenamento, salvo quelle indossate al ‘Meazza’ prima delle partite, l’episodio potrebbe avere strascichi nei confronti di Michael Gandler, responsabile del commerciale nerazzurro, che secondo il quotidiano: “Dovrà rispondere del danno di immagine causato all’Inter ma anche alla nuova proprietà cinese, che a sua volta forse sarà costretta a chiedere scusa a uno dei suoi principali sponsor”.  

La ragione è da rintracciare nel fatto che per aumentare i ricavi i nerazzurri stanno cercando un ulteriore sponsor da apporre sulle maglie di allenamento, ma la questione doveva restare segreta finché non si sarebbe trovato il nuovo partner.
“Pirelli stessa sapeva benissimo che il kit di allenamento non faceva parte dell’accordo per poi esibirle con il logo mascherato non è un modo galante per invogliare Marco Tronchetti Provera a versare altro denaro. E di certo, va in controtendenza con ciò che è accaduto prima della firma del rinnovo con Pirelli, visto che per invogliarli a restare sponsor l’ad nerazzurro Bolingbroke gli aveva fornito molti servizi supplementari gratis” sottolinea il quotidiano piemontese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy