Pochi gol su punizione negli ultimi anni: ora l’Inter si affida a Politano

Pochi gol su punizione negli ultimi anni: ora l’Inter si affida a Politano

L’alternativa numero uno all’ex Sassuolo è Brozovic. In lista anche Nainggolan, Keita e Perisic

di Raffaele Caruso

L’anno scorso una sua punizione rischiò seriamente di mettere la parola fine alla rincorsa nerazzurra verso quella Champions League raggiunta e conquistata all’ultimo respiro contro la Lazio. Oggi il piede sinistro di Matteo Politano si presenta a calciare ogni punizione nerazzurra, da destra come da sinistra: non ha ancora cercato e trovato la porta, come fece in occasione di Inter-Sassuolo, ma ha già trovato un assist per la testa di De Vrij alla prima a San Siro contro il Torino.

L’Inter in estate ha aggiunto un specialista, sui calci da fermo, in quel processo di crescita delle soluzioni offensive. Nella storia recente nerazzurra le palle inattive sono state una soluzione piuttosto proficua, grazie soprattutto alla presenza di buoni colpitori di testa, come Icardi e Perisic e diversi difensori centrali.

I problemi sono da registrare sulle punizioni dirette: sono solo due le reti messe a segno nella scorsa stagione grazie a Brozovic e Cancelo. Troppo poco se si pensa che in passato l’Inter annoverava specialisti come Recoba­, Mihajlovic, ­Ibra e Sneijder. Politano cercherà di sfatare questo tabù, in alcune circostanze toccherà ancora a Brozovic. Le alternative sono conclusioni di potenza, e qui può scendere in campo Nainggolan, a volte Skriniar. Keita e Perisic sono vie percorribili, ma non specialisti, in precampionato ci hanno provato anche Candreva e Icardi, senza trovare la porta.

LEGGI ANCHE – NAZIONALI, SPAGNA-CROAZIA: VRSALJKO VA K.O

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Nazionali, Madagascar-Senegal: il super gol di Keita

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy