Pucci: “Col PSV tanta amarezza, me la prendo con tutti: servono attributi. Ecco cosa penso dell’arrivo di Marotta”

Pucci: “Col PSV tanta amarezza, me la prendo con tutti: servono attributi. Ecco cosa penso dell’arrivo di Marotta”

Il noto comico interista non nasconde la delusione per l’eliminazione dalla Champions

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Intervenuto nel corso della trasmissione Maracanà, in onda su RMC Sport, il noto comico Andrea Pucci, tifoso interista di lunga data, ha commentato la situazione attuale della sua squadra del cuore: “La gara col PSV? C’è tanta amarezza per il risultato, l’Inter avrebbe dovuto vincere e segnare già nel primo tempo – dichiara – Purtroppo manca ancora la cattiveria nella squadra”.

“La Juventus ha passato il girone con un turno di anticipo, non si può fare il paragone con l’Inter – continua Pucci – Spalletti forse pensava al risultato di Barcellona, quando invece bisognava concentrarsi solo sulla vittoria contro il PSV. Io me la prendo con tutti. Non si può puntare il dito. I giocatori dovrebbero tirare fuori gli attributi, con quelli probabilmente avrebbero vinto. Non me la prendo con Spalletti che ha portato la squadra al terzo posto in classifica, il massimo che può fare”.

La notizia di oggi, comunque, rimane l’ufficialità di Giuseppe Marotta con tutto quello che ne potrebbe comportare a livello di strategie per quanto riguarda mercato e panchina. E non manca, in merito a ciò, una battuta finale di Pucci: “Marotta? Grande persona, abbiamo partecipato a serate benefiche. Non so però che contributo potrà dare alla stagione nerazzurra. Il ruolo di Marotta non lo conosco, non capisco i benefici che potrebbe dare. Conte, Simeone o Mourinho? Mourinho”.

LEGGI ANCHE – CHE FINE HA FATTO TAIDER?

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

INTER, E’ IL MAROTTA DAY: IL NUOVO DIRIGENTE PRESO D’ASSALTO DAI FAN

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy