Roma-Inter, il vizio del gol nell’ultimo quarto d’ora. E sono le squadre che hanno portato più uomini a rete

Roma-Inter, il vizio del gol nell’ultimo quarto d’ora. E sono le squadre che hanno portato più uomini a rete

Il big match dell’Olimpico potrebbe così decidersi nei minuti finali

di Antonio Siragusano

Entrambe sono reduci da due duri incontri di Champions League che li hanno visti soccombere rispettivamente contro Real Madrid e Tottenham. Non sarebbe sorprendente, pertanto, se il match di stasera dovesse partire su ritmi compassati, condizionato proprio dalle fatiche europee. A differenza dell’Inter, però, alla Roma è bastata la sconfitta per ottenere aritmeticamente la qualificazione agli ottavi, mentre i nerazzurri dovranno ancora giocarsela nell’ultimo turno contro il PSV e pregare per un risultato favorevole dal Camp Nou.

Intanto, analizzando attraverso i numeri l’incontro dell’Olimpico, notiamo che di fronte questa sera scenderanno in campo due squadre con una predisposizione particolare a segnare negli ultimi minuti: sono infatti sei i gol a testa nell’ultimo quarto d’ora, più 4 nel recupero per i nerazzurri. Ed entrambe, come segnalato questa mattina da La Gazzetta dello Sport, spiccano nel nostro campionato per essere le due formazioni che hanno portato più uomini al gol: 13 contro 12.

Nel confronto fra i due momenti, quello presente favorisce gli ospiti, che nelle ultime cinque hanno preso 7 punti ai giallorossi (12 contro 5), segnando più del doppio (13 a 6) e vincendo il quadruplo (4 a 1). Quello del passato prossimo invece ha vincitori diversi: dal 2011­/12, dalla gestione Pallotta, la Roma ha sempre chiuso l’anno davanti all’Inter, anche con distacchi importanti +8, +25, +15, +13, +25 e +5. Al momento siamo a +9 Inter: quasi un’ultima chiamata.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Spalletti su Lautaro: “Le parole del padre danneggiano lui e l’Inter, non me”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy